Figli, computer e fatica nei campi

0

Di Tiziana Schiavarelli

In un negozio di computer. Sono lì che aspetto il mio turno per risolvere un problema sul cellulare.

C’è da aspettare un po’. Osservo la gente intorno a me. Una donna con suo figlio. All’apparenza sembra una mia coetanea, jeans e camicia, sandali di plastica e smalto sulle unghie tutto sberciacchiato. Parla col suo bambino e mi accorgo che non è italiana. Forse albanese. L’operatore intanto le sta configurando un computer e le chiede i dati anagrafici. Scopro così che non è una mia coetanea ma ha vent’anni meno di me.

Nella lunga attesa cominciamo a scambiarci qualche parola. Mi racconta del suo lavoro e della sua vita in poche frasi. Si sveglia ogni notte alle tre, e si avvia al lavoro nei campi. Questo è il periodo della raccolta dell’uva. Dodici ore piegata a spezzarsi la schiena sotto il sole cocente. È anche allergica ad una graminacea e starnutisce sempre, e le si gonfia la faccia.

Torna a casa il pomeriggio e prepara da mangiare per la famiglia. Riassetta la cucina e qualche altro servizio qua e là e va a dormire alle undici. La domenica, quando ha il giorno libero, lo dedica alle pulizie della casa, al cambio delle lenzuola, alle lavatrici… E il lunedì riprende tutto daccapo. E mica le piace quella vita, mica è soddisfatta di quel lavoro, mica se l’è scelto. Ma è quello che le è capitato, è quello che deve fare. L’operatore ha finito di configurare il portatile di suo figlio. Un ragazzetto di 12 anni, forse inconsapevole di quanta fatica e sudore della sua mamma c’è in quelle cinquecento euro spese per avere il suo computer nuovo. È la vita di tanti, che ti colpisce quando te la ritrovi davanti e che dopo qualche giorno o qualche momento, avrai già cancellato. E domani anch’io l’avrò dimenticato

Tiziana Schiavarelli - Schauspielerin - CASTFORWARD | e-TALENTA

Tiziana Schiavarelli

Attrice, autrice, regista. Nata a Bari il 2 agosto 1960  Ha iniziato la sua carriera di attrice a Bari nella seconda metà degli anni settanta, all’età di quindici anni, debuttando in teatro con la Compagnia “Anonima G.R.”, dalla quale, pur avendo avuto percorsi personali teatrali, cinematografici e televisivi, non si è mai separata.

Nelle tante produzioni teatrali in cui è stata protagonista, ha dato vita a varie caratterizzazioni sia comiche che drammatiche su diversi personaggi femminili.  È autrice ed interprete di molte opere teatrali  E’ autrice ed interprete di alcune serie televisive 

E’ autrice ed interprete di programmi radiofonici per la Rai. Impegnata anche musicalmente, è interprete di molte canzoni composte da Dante Marmone, con cui condivide le scene.

E’ autrice del libro “Io, la seconda figlia” di cui ne è stato tratto un monologo teatrale.

Ha partecipato a numerose fiction per Rai e Mediaset e produzioni cinematografiche. L’ultima partecipazione è nella fiction “Il Patriarca” per la regia di Claudio Amendola, di cui si prevede la seconda serie.  Conduce da alcuni anni laboratori di Teatro comic

Nel 2019 festeggia con la sua Compagnia 45 anni di ininterrotta attività, ricevendo riconoscimenti dalla Città di Bari e dalla Regione Puglia.  Nella stagione 2019 per conto della Fondazione Inda, è stata tra gli interpreti di Lisistrata andata in scena al Teatro Greco di Siracusa per la regia di Tullio Solenghi.  Nel 2023 riceve il premio alla carriera “Nicolino d’oro” dal Comune di Bari insieme a Dante Marmone

Dal 2023 collabora con Uccio De Santis nella produzione del format “Mudù” Con lo spettacolo “La Badante” di cui è autrice, sarà in scena, insieme a Tina Tempesta al Teatro Abeliano di Bari in prima nazionale il 14 e 15 ottobre. Regia di Dante Marmone

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


cinque − 4 =