Quattro chiacchiere con Mariasole Bianco

0

Mariasole Bianco, biologa marina e divulgatrice scientifica con una profonda passione per il mare e per la sua tutela.

mariasole bianco-picAma il mare ed ha cominciato fin da piccola ad apprezzarlo quando andava al mare coi genitori. Il suo amore è continuato fino a portarla ad una laurea all’Università di Genova in Scienze Ambientali, Gestione e Conservazione dell’Ambiente Marino ed a parla specializzare in Australia in Gestione delle Aree Marine Protette. Poi nel 2013 Mariasole ha deciso di tornare in Italia per occuparsi della tutela del Mediterraneo.

Lavora con il settore privato sulla sostenibilità e responsabilità ambientali legate all’oceano (che dice che è uno solo ed ininterrotto), ha insegnato divulgazione naturalistica all’Università di Genova e dal 2012 è parte della World Commission on Protected Areas dell’IUCN (International Union for Conservation of Nature).

È co-fondatrice e presidente di Worldrise: una associazione che agisce per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di sensibilizzazione che promuovono il cambiamento individuale, la riconnessione alla natura e la formazione dei futuri custodi del patrimonio naturalistico del Mediterraneo.

Dal 2015 è ospite fissa della trasmissione Kilimangiaro (Rai3), nel 2019 è stata insignita del Premio DonnAmbiente ed è stata scelta come moderatrice dalle Nazioni Unite in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani.

Nel giugno del 2020 pubblica con Rizzoli “Pianeta Oceano”: il suo primo libro che descrive con grandi capacità divulgative le meraviglie dell’oceano, le problematiche che lo affliggono e le soluzioni che si possono adottare per salvaguardarlo. Nello stesso anno conduce il programma “L’Italia non finisce mai” su Rai1, riceve il premio “Trofeo del Mare” e viene candidata da “la Repubblica” come Donna dell’Anno 2020.

Maria Sole Bianco, suggeritami da Valentina Parenti, amica di Dol’s da lunga data, si è aggiudicata la Menzione Speciale della Commissione europea per lo Sviluppo Sostenibile nell’ambito del Premio GammaDonna 2021

Quando abbiamo fatto le interessanti quattro chiacchiere qui sotto riportate, stava partendo per le Seychelles da lei ancora mai visitate. Queste isole infatti sono una vera oasi naturalistica.

Ascoltiamo insieme le brevi quattro chiacchiere che ci siamo fatto in cui ci parlerà di ciò che l’associazione sta facendo per il mare, dall’arte (street art e ocean breath di Max Pezzali) all’impiego di giovani leve per allargare l’interesse e la conservazione del mare.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


quattro + = 7