La pianista di Elfriede Jelinek

0

 Notissima la trasposizione cinematografica, di cui, in breve, si trova una sceneggiatura in appendice, il romanzo supera la visualita’ dello schermo.

la pianistaDopo aver letto “La voglia” della stessa autrice, ero titubante all’idea di immergermi in queste pagine.
Ed invece…convulsa, accartocciata, prosa degna di un trattato su isteria e nevrosi, ancestrale, animalesca, istintiva, muta.
Lei suona e insegna, lui apprende, la possiede, la aggredisce, la umilia.
Il circuito vomita sulla madre della pianista, fonte di isteria e chiusura, di pazzia, di controllo, di schiaffi volanti e di dialoghi che impotenti si tramutano in pentagramma.
Romanzo scompigliato, carico di odio, di incomunicazione, di possesso subito e riversato.
Made in Austria ma ben adattabile a quei francesi che, alla metro’ si lasciano perché lei ha le mestruazioni.

Voto 9.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Gina Sorace

Gina Sorace nata a Bari nel 1980, si laurea a 22 anni in giurisprudenza per poi proseguire con studi classici ed ingegnieristici. Parla fluentemente 17 lingue e il suo sogno è conseguire la laurea in scienze religiose. Vive per leggere e anche un po’ il contrario. Ha scritto 4 libri

Lascia un commento


+ cinque = 9