Un nemico subdolo: l’ossidazione impazzita

0

Ossidazione : reazioni che ogni giorno si svolgono all’interno del nostro corpo, in quanto la cellula ha un suo metabolismo con continua attività di ossidazione (perdita di elettroni) e riduzione (acquisizione di elettroni) .

No, non stiamo parlando di oggetti di argento che si anneriscono oppure di metalli che arrugginiscono, stiamo parlando delle reazioni che ogni giorno si svolgono all’interno del nostro corpo, in quanto la cellula ha un suo metabolismo con continua attività di ossidazione (perdita di elettroni) e riduzione (acquisizione di elettroni) . In un meccanismo ben oliato il tutto è in un bilancio perfetto, ma quando questo equilibrio si rompe e prevalgono i meccanismi di ossidazione, allora si parla di stress ossidativo.
dieta_mediterranea_legoGli ossidanti in eccesso causano danni estesi al DNA , alla sintesi delle proteine e alle membrane delle cellule , nel breve e medio termine causano uno stato infiammatorio che può poi sfociare, se non adeguatamente corretto, in patologie anche gravi, come le malattie degenerative in tutti i distretti corporei, malattie dei vasi sanguigni, con ripercussioni sul cuore, circolazione e distretto cerebrale, tumori.
Anche l’invecchiamento è condizionato da come affrontiamo e per quanto tempo subiamo senza porvi rimedio lo stress ossidativo .
Quali sono le cause dello stress ossidativo? Sicuramente la vita dei nostri giorni non ci aiuta: inquinamento dovuto al traffico o a sostanze chimiche, il fumo, le onde elettromagnetiche, i mezzi tecnologici come pc, tablet e smartphone, i farmaci, le droghe, l’alcool in quantità smodata, una alimentazione ricca in grassi, zuccheri e proteine animali e povera in frutta e verdura, l’esposizione dissennata ai raggi solari, sono tutte condizioni che devono essere sanate se si vuole non solo vivere a lungo, ma vivere al meglio.
Oltre a modificare, per quanto possibile, lo stile di vita, è necessario modificare la propria alimentazione, privilegiando i cibi ad alti contenuti di anti-ossidanti, come la vitamina C ed E, i polifenoli e piccoli metalli come lo zinco. Dove si trovano tutti questi magici strumenti anti-ossidazione? La risposta è semplice: in tutti gli alimenti integrali, nella frutta secca come noci, mandorle, anacardi, arachidi , nei semi oleosi come quelli di lino , girasole , zucca e nella frutta e verdura, che dovrebbe essere consumata 5 volte al giorno: alzi la mano chi lo fa, scommetto molto in pochi!
Aumentare quindi il consumo di questi alimenti e diminuire al massimo quello di quelli troppo raffinati, come ad esempio pane e pasta o riso bianchi e i dolci, troppo zuccherati e lo zucchero è impegnativo per il nostro organismo. Un altro errore è mangiare troppe proteine, non servono all’adulto medio se non in quantità di circa 0.5 g per chilo di peso, quindi per 60 kg bastano 30 g, poco più di 100 g di carne o pesce al giorno. Ma le proteine le troviamo in natura nei vegetali come la quinoa o nei legumi, come lenticchie, fagioli, ceci etc, validi sostituti delle fonti proteiche animali.
E gli anti-ossidanti in pillole o liquido? Sono validi alleati per combattere lo stress ossidativo, ma da soli non funzionano, occorre cambiare l’approccio alle proprie abitudini di vita e modificare l’alimentazione, da preferire quelli di base naturale, bio , da evitare i composti chimici.
E allora siamo o no stati colpiti da stress ossidativo? Verifichiamolo con questo semplice questionario, basta fare la somma del punteggio e vedere il risultato. Riprendiamo in mano la nostra vita e vogliamoci più bene!

frutta-verduraTEST-MISURA IL TUO STRESS OSSIDATIVO
1-Vivo o lavoro in : a- città caotica, affollata con traffico; b- cittadina o paese traffico medio ; c-campagna o montagna, ma molto traffico; d- campagna o montagna , traffico inesistente
2-Ogni giorno cammino: a- per almeno 1 ora, in genere faccio 8-10000 passi; b- per almeno ½ ora e faccio circa 5-6000 passi; c-cammino meno di mezz’ora, pochi passi; d- non cammino, mi sposto in macchina
3-Nei giorni liberi : a- mi sdraio sul divano e mi rilasso; b- faccio shopping o giro per negozi; c- faccio escursioni all’aria aperta; d- visito musei, vado a teatro
4- il mio vizio è: a-fumare ; b- bere aperitivi con gli amici ; c-consumare occasionalmente droghe; d-non ho vizi
5- a: assumo farmaci per patologie croniche o antidolorifici o antinfiammatori abbastanza regolarmente; b- non assumo farmaci mai o solo episodicamente; c- assumo regolarmente antiossidanti ma ho una vita disordinata; d- assumo antiossidanti e curo lo stile di vita
6-A tavola : a- mangio carne rossa tutti i giorni; b-mangio carne rossa un paio di volte la settimana; c- mangio salumi spesso ; d- preferisco la carne bianca, ma ogni tanto mangio anche quella rossa
7- A tavola: a- i legumi non so cosa siano; b- consumo quasi ogni giorno i legumi; c- non ho tempo e mangio solo legumi in scatola, molto comodi; d- ogni tanto mangio legumi nella minestra ad esempio
8-A tavola: a- mangio la frutta solo la sera a cena; b-mangio la frutta a colazione e a cena; c- mangio la frutta a colazione e poi durante la giornata come spuntino; d-non mangio frutta
9-A tavola: a – mangio la verdura quando mi ricordo; b- mangio la verdura che trovo già lavata in busta; c- mangio la verdura almeno 2 volte al giorno, ai pasti; d- non mangio verdura
10- A tavola: a- mangio solo verdura cruda; b- mangio sia verdura cruda che bollita; c- mangio la verdura sia cruda che cotta a vapore; d- non mangio verdura
11- A tavola: a- mangio sempre un pezzo di formaggio al giorno a fine pasto o spiluzzicando ; b- mangio latte e latticini spesso durante la settimana; c: mangio raramente latte e latticini durante la settimana, 1 o 2 volte la settimana; d: non mangio latte e latticini
12- A tavola: a- condisco con olio di oliva ma anche con salse, burro o altri oli; b- condisco solo con olio di oliva extravergine; c- uso l’olio di oliva extravergine sia per il condimento che per fritti e soffritti; d- uso il condimento che capita
13- A tavola: a- sono onnivoro, mangio tutto; b- sono vegetariano stretto; c- sono vegetariano ma mangio pesce; d- sono vegano
14- Il mio peso è: a- normopeso, con BMI < 25; b- sovrappeso con BMI tra 25 e 30; c- obeso con BMI tra 30 e 35; d- gravemente obeso, con BMI > 35 (il BMI o indice di massa corporea si calcola dividendo ilpeso, espresso in Kg per il quadrato dell’altezza, espressa in metri.

Fai i conti in base alla tabella e fai il totale
test-ossidazione

 

 

 

 

 

 

 
1- Punteggio inferiore a 15: Allarme rosso! Cerca di modificare il tuo stile di vita e la tua alimentazione perché così non va. Sei a forte rischio di sviluppare patologie che potrebbero compromettere la tua qualità di vita, sei ancora in tempo , pensaci!
2- Punteggio da 16 a 30: Allarme Arancione! Sei a forte rischio di stress ossidativo , dovresti fare un esame di coscienza perché c’è qualcosa che non va nel tuo stile di vita o nella tua alimentazione, forse dovresti iniziare quel corso di ginnastica che ti eri ripromesso di fare, oppure rivedi la tua giornata tipo e cerca di fare tesoro dei consigli di dietologi o nutrizionisti esperti, ce la puoi fare!
3- Punteggio da 31 a 55: Allarme giallo! Non va così male e in generale sai come dovresti comportarti, ma ogni tanto prendi una strada diversa e Il tuo organismo va in sofferenza. Cerca di analizzare i punti che non vanno e ripromettiti di migliorare dove ancora sei carente
4- Punteggio oltre 55: Semaforo verde! Bravo, il tuo livello di stress ossidativo medio è basso , ma non ridurre l’attenzione e rimani concentrato, il tuo corpo ti ringrazierà!

CONDIVIDI

Profilo Autore

Elisabetta Ravera

Elisabetta Ravera medico chirurgo, specialista in nutrizione clinica e dietetica, naturopata. Ha gestito l'unità di supporto nutrizionale all'Istituto Tumori di Milano, successivamente si è dedicata alla ricerca clinica. e attualmente esercita la libera professione nell'ambito dietologico-nutrizionale a Cogoleto, nella Riviera Ligure di Ponente e a Genova. Collabora con la rivista "L'Altra Medicina" e ha un suo sito internet www.nutrizionearmonia.it.

Lascia un commento


+ 9 = diciotto