La primavera si colora di rosa con manoxmano

0

I parchi a Milano sono tanti, ma fruire dei servizi spesso è difficile. In arrivo per questo manxmano  ideato da Paola Caneva e Lorenzo Marconi

Croce e delizia di chi vive nelle grandi città come Milano sono gli spazi in cui ”abitare” all’esterno con i figli, soprattutto in prossimità della bella stagione. Tutte le mamme (ed i papà)  cercano uno spazio all’aperto dove intrattenere i figli magari facendoli divertire ed educandoli ad amare la città in cui vivono.

Di solito funziona il passaparola, ma se non si hanno spunti amicali i famigliari? Ecco che arriva in aiuto un nuovo servizio per le mamme milanesi: manxmano e la primavera si colora di rosa. Nace il 20 marzo alle soglie della primavera e abbiamo voluto saperne di più intervistandone l’ideatrice Paola Caneva. Quarantenne milanese, madre di due bimbi.

Che origini lavorative hai Paola?
Sono  un’ architetta da sempre ….e non avrei mai pensato di poter fare altro! Fino al 2006, l’architettura è stata la mia unica, vera, grande passione. Ho lavorato in alcuni stiìdi fino a quando non sono nate altre pessioni.

Cioè?
Sono arrivati loro, Giovanni e Anna, oggi rispettivamente di 8 e 3 anni.

E allora? Hai mollato tutto? Come è nata questa nuova idea?
Come tante mamme “lavoratrici” ho iniziato a chiedermi quale fosse il tempo meglio speso, se quello in studio o quello trascorso con i figli!
Poi, ho capito: non dovevo smettere di lavorare, ma crearmi un lavoro che conferisse maggior qualità al mio rapporto con loro, per poter essere presente mentalmente anche quando non lo sono fisicamente!
Da qui nasce l’idea di manoxmano.
L’ho fatto per i miei figli, per raccontargli una Milano diversa, ma sono certa che possa essere utile a tanti altri bambini. Quando ho iniziato a raccontare manoxmano, quasi tutti hanno pensato fosse un’iniziativa originale, per i bambini, per le famiglie e per la città. Il primo a sostenermi fin da subito, è stato un mio amico da sempre, Lorenzo Marconi, analista finanziario, scrittore e imprenditore, con la passione per i cani, per i cavalli e soprattutto per le nuove idee. Senza di lui ,manoxmano, non sarebbe arrivato fin qua! Davanti ad un caffè, su una tovaglietta di carta Lorenzo scriveva quello che dicevo scarabocchiando i suoi schemi da
goldenboy della finanza….

manoxmanoQuindi il focus,sui bambini o sui genitori?
I bambini…..l’iniziativa è  democratica e aggregante…..
il fine è  una fantastica opportunità per potersi godere nel modo migliore il tempo libero a Milano insieme ai bambini. Un nuovo modo per vivere la città, piccoli e grandi suggerimenti per una migliore qualità della vita.

Il continuo aggiornamento delle iniziative contribuirà, a tenere viva l’attenzione degli utilizzatori e diventerà essa stessa generatrice di nuovi stimoli. Il collegamento con i social network, il sistema di geolocalizzazione e la partecipazione a concorsi fotografici e iniziative di vario genere, faranno, di manoxmano, una bellissima occasione partecipativa in un mondo metropolitano sempre meno aggregante, ma che invece nasconde grandi opportunità per chi ha voglia di saperle cogliere.
È una iniziativa/progetto al passo con i tempi che si avvale della tecnologia più innovativa come mezzo e non come fine ; manoxmano, infatti, sia con la sua webapp che con la app vera e propria, non vuole proporsi come un sistema di aggregazione virtuale, ma un’ utile opportunità per poter godere di una realtà condivisibile, visibile, tangibile e apprezzabile.

Manoxmano  si propone di essere un valido intermediario tra la città e chi ne vuole fare buon uso, coinvolgendo le attività commerciali e gli enti che ne vogliano trarre beneficio , al fine di contribuire a rendere Milano una metropoli anche a misura di bambino.
Non mancherà un fondamentale sguardo al sociale prendendo in considerazione anche le esigenze dei diversamente abili e a tutte quelle persone meno fortunate valutando proficue sinergie con le principali associazioni di settore, perché nei percorsi l’attenzione è stata volutamente rivolta alla possibilità di soddisfazione di tutta la popolazione.

Avete creato anche una web application?
Entro fine aprile manoxmano app scaricabile direttamente dall’apple store

X Info:
Paola Caneva 3355475909 mailto: paolacaneva@manoxmano.it
pagina facebook https://www.facebook.com/?ref=tn_tnmn

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


4 − quattro =