Voce amica 2

1

Voce amica 2 – Depressione e solitudine

Gent.ma Dott.ssa Paselli,

in questi giorni strani si pone l’attenzione su come affrontare l’isolamento forzato a cui tutti siamo sottoposti. Ci si preoccupa di come non fare annoiare i bambini, di come aiutare le famiglie ad organizzarsi, di creare una rete di assistenza nei confronti degli anziani. C’è una, purtroppo non esigua, parte di popolazione che pur non rientrando nelle categorie di cui sopra è particolarmente fragile e la cui fragilità è amplificata dal silenzio di questa quarantena. Siamo in tanti a soffrire di depressione, e molti di noi, per scelta, per necessità o per destino non hanno nessuno a cui appoggiarsi. E siamo in tanti che, per fortuna, ricorrendo alla sola terapia farmacologica riusciamo a gestire la malattia. In tempi normali, Ma adesso?

Luisa

Gentile Luisa

L’argomento è centrale: come superare indenni questi silenzi: dei quartieri, delle città, della vita, questa paura del contagio, questa incertezza del non tempo definito.
Il passato ed allora fastidioso frastuono del quotidiano ci ritorna negli orecchi come vitale ed ora il nulla, solo un ovattato silenzio che ci spaventa, s’intravede da lontano un vicino frettoloso col cane e basta…
Noi non ci arrendiamo, la tempesta è parte della nostra permanenza sulla terra, tanto più è forte, tanto prima passa.
Cosi sarà anche questa volta, i nonni e bisnonni raccontavano di quando dovevano star chiusi in casa per timore della guerra, delle bombe, anche per noi questa è una guerra a cui le nostre generazioni non sono abituate ed ecco la chiusura forzata come elemento di depressione, di mancanza d’ aria e di prospettive conosciute…
Impariamo a gestire la paura, lasciamo che passi, pieghiamoci come fa la canna del macero quando arriva la folata di vento, respiriamo forte e pensiamo che non siamo soli, c’è tanta gente vicino a noi anche se non la possiamo toccare o abbracciare, tutti uniti in una sola grande energia ce la faremo molto presto.

paselliAutrice: 

MARIACRISTINA PASELLICollabora con Dol’s Magazine fin dall’apertura della testata, specializzata in Scienze d’Azienda, Psicologia del Lavoro e delle Risorse Umane, si occupa da molti anni di Alta Formazione all’Eccellenza, Aggiornamento e Preparazione di Manager ed Imprenditori alla Professionalità  e all’ Evoluzione Valoriale accrescendo le Aziende nel Management, nella Gestione organizzativa, nel Coaching operativo, nella Leadership personale e nel Marketing strategico. Ha scritto numerosi libri ed articoli dedicati al genere femminile ed alle problematiche di coppia.

 

Vedi qui altri articoli

 

          

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Maria Cristina Paselli lifecoach

Specializzata in Scienze d’Azienda, Gestione di Risorse Umane, lavora da tempo nei settori dell’Alta Formazione per Manager, nel Coaching, nella Comunicazione Positiva, Marketing, Creazione di Team Leader, Immagine Personale, Leadership Aziendale e nella Selezione di Personale Hight Level. Collabora con Province e Regioni per Corsi di Avvio e Formazione all’ Imprenditoria . Consulente di Aziende Private ed Enti Pubblici per Attività di Organizzazione, Management, Aggiornamento professionale, Progettazione, Formazione sul Lavoro ed Orientamento. Ha pubblicato testi sulla Formazione, l’Inserimento e il Ricollocamento di donne, adolescenti difficili, adulti e categorie ritenute socialmente deboli. Ha realizzato la sceneggiatura di Performance teatrali al termine di Corsi di Autostima. Ha progettato e diretto Programmi di Prevenzione e Mantenimento del Benessere Psicofisico in Centri di Cura, collaborando con specialisti e terapisti orientali, sia in Veneto che in Toscana.

1 commento

  1. Caterina Della Torre

    da Nicolò
    Concedetemi una piccola laudatio! Un servizio di questo tipo è rarissima avis (e preziosa!) a queste latitudini. Spargo immediatamente la voce. Una magnifica iniziativa, spero ne rimanga traccia, per istruire anche il postpeste.

Lascia un commento


− 3 = cinque