Newsletter 18 febbraio 2020

0

iscr-alla-newsletter100logo-dolsLa maggior parte delle strade è intitolata a uomini.Vorresti scegliere il nome di una donna per le strade senza nome o nuove strade? Rispondi a questo sondaggio.
In Italia solo il 3,5% delle strade è dedicato alle donne delle quali serve ricordare il valore e il talento e che spesso vengono dimenticate. La stragrande maggioranza di strade maschili è un dettaglio sul quale non capita di riflettere, mentre si cerca un indirizzo. Toponomastica femminile, nata nel gennaio 2012, vuole porre rimedio a questa disuguaglianza e insieme a Dol’s, avvalendosi in quest’occasione della collaborazione della Treccani che ha fornito i profili di figure meritevoli, lancia un sondaggio per individuare nomi di donne a cui dedicare strade senza nome. La scelta è ricaduta su nomi meno noti, per far rivivere storie sconosciute: le donne proposte nel sondaggio sono solo alcune delle possibili figure cui dedicare un giardino, una strada, una piazza. I nominativi più votati verranno poi proposti alle varie giunte cittadine nelle quali Toponomastica femminile è presente, ma potranno costituire un suggerimento per tutte le grandi e piccole amministrazioni comunali.

Vi invitiamo a partecipare a questo sondaggio fatto in collaborazione con Toponomastica Femminile.
https://www.dols.it/2020/01/26/per-una-donna-in-piu-2/

Articoli correlati:

  1. Per una donna in più
CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


+ 5 = nove