Per una donna in più

0

La maggior parte delle strade è intitolata a uomini.Vorresti scegliere il nome di una donna per le strade senza nome o nuove strade? Rispondi a questo sondaggio.

In Italia solo il 3,5% delle strade è dedicato alle donne delle quali serve ricordare il valore e il talento e che spesso vengono dimenticate. La stragrande maggioranza di strade maschili è un  dettaglio sul quale non capita di riflettere, mentre si cerca un indirizzo. Toponomastica femminile, nata nel gennaio 2012, vuole porre rimedio a questa disuguaglianza e insieme a Dol’s, avvalendosi in quest’occasione della collaborazione della Treccani  che ha fornito i profili di figure meritevoli, lancia un sondaggio per individuare nomi di donne a cui dedicare strade senza nome. La scelta è ricaduta su nomi meno noti, per far rivivere storie sconosciute: le donne proposte nel sondaggio sono solo alcune delle possibili figure  cui dedicare un giardino, una strada, una piazza. I nominativi più votati verranno poi proposti alle varie giunte cittadine nelle quali Toponomastica femminile è presente, ma potranno costituire un suggerimento per tutte le grandi e piccole amministrazioni comunali.
tf-dols

 

Articoli correlati:

  1. Newsletter 18 febbraio 2020
CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Comments are closed.