Scrivere che passione

2

Tutti scrivono, pochi leggono…ma perchè? Invertiamo la tendenza e scriviamo insieme un racconto a più mani, una puntata al giorno, senza annoiarci ed annoiare chi ci segue.

”Mentre mi tergevo oggi davanti al  maxi specchio del mio bagno, pensavo: ”Questo è rimasto della bella e fresca ragazza che ero. ” E vero che gli anni passati sono tanti..”Eppure credevo che il tempo non sarebbe volato via in questo modo”’

Guardando il profilo su facebook degli altri ridacchiavo e mi dicevo”Quanto è invecchiato questo che nemmeno lo riconosco”. Capelli bianchi a spazzola (così sembrano meno incanutiti) , pancetta prominente e fianchi…beh lasciamo perdere…Se era una ”ìei’ ero più clemente perchè si sa le donne riescono a camuffare meglio il tempo che passa. Eppure sentivo che anche loro erano trascorse insieme al tempo…

Mi guardavo le gambe e vedevo un rivolo di sangue rotolare giù inaspettato. Ma cosa sarà? Prendevo  ovatta e bialcol e pulivo, ma il rivolo continuava sottile ma continuo. Il cotone emostatico sarebbe forse stato d’aiuto…macchè non si fermava. Trovai la soluzione in una garza – cerotto. sembrava che tutto sia bloccato finalmente.

Quando ero ragazza un avvenimento del genere non mi avrebbe colpito o sconfortato. Sono cose che capitano mi sarei detta, ma ora tutto mi allarmava e mi creava ansia.

Eppure ricordavo ancora quando giovane studentessa a Mosca, correvo per aiutare un mio amico norvegese che era stato ricoverato in ospedale. L’avevo conosciuto durante il corso ma mi ero affezionata a lui e saperlo in un’ospedale russo mi preoccupava.  Ecco quella era una cosa seria, non il rivolo di sangue che veniva fuori da chissà da dove.

A Mosca c’ero stata sei  mesi ed avevo imparato il russo ma anche a conoscere un’altra realtà che sarebbe poi scomparsa con la ”perestroika” ed il capitalismo importato.”

continua

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

2 commenti

  1. Alessandra on

    Intriga bene il lettore, che si aspetta qualcosa di grande e potente in cui affondare e da cui riemergere

Lascia un commento


+ tre = 5