Più monumenti per le donne

0

Ieri 28 settembre 2018 a Milano, in via Vittor Pisani è stata scoperta la statua di Rachele Bianchi, dedicata ad una donna. A tutte le donne.
Ci sono state tante figure femminili, in Italia e a Milano, intelligenti, capaci e determinate, che hanno cambiato la storia e la cultura, ed è giusto ricordarle.

INAUGURAZIONE-RACHELE-BIANCHI-In occasione della seconda edizione della Milano Green Week,” Personaggio” (2014), una scultura in bronzo alta più di 3 metri dell’artista milanese Rachele Bianchi, è stata collocata in modo permanente in Via Vittor Pisani angolo via Casati, a pochi passi da Piazza della Repubblica.
Secondo i dati presentati a Milano, nelle piazze e nei parchi, ci sono circa 121 monumenti pubblici dedicati a uomini e nessuno dedicato a una donne . Inoltre nella città meneghina tutte le statue dedicate a donne, sono di sante o regine, mai di donne comuni, con le loro doti morali e culturali.
La Giunta comunale di Milano ha deciso di accettare il dono del figlio  di Rachele Bianchi, scomparsa nel 2018,  ed esporre in via Vittor Pisani, la statua realizzata dall’artista milanese scomparsa poco fa.
“Personaggio”, rappresenta una donna avvolta in una tunica, simboleggiandone le qualità morali, sociali e culturali. Elementi che l’artista ha voluto ricercare e dunque rappresentare proprio nella figura femminile, elemento che ha caratterizzato gran parte della  produzione artistica di Rachele Bianchi  che ha sempre sostenuto il proprio appoggio al riconoscimento dei diritti della donna nella società, anche se il figlio Giuseppe Bariona, alla presentazione della scultura ha detto che la madre non era una femminista, ma era ”femminile”.
Il  consiglio comunale  di Milano aveva approvato una la mozione di  Angelica Vasile del Pd  con la quale è stato chiesto al sindaco di promuovere la realizzazione del primo monumento dedicato a una donna nel Comune di Milano.
L”assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran ha ribadito che “La donazione dell’opera di una grande artista milanese avviene in un momento in cui il Consiglio comunale ha giustamente chiesto all’Amministrazione di realizzare il primo monumento dedicato a una donna. Arriva giusto in tempo allora la donazione dell’opera di una grande artista milanese  in un momento in cui il Consiglio comunale ha giustamente chiesto all’Amministrazione di realizzare il primo monumento dedicato a una donna.”
personaggio-rachele-bianchi
CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


− uno = 5