Zorro – Margaret Mazzantini

0

Un eremita sul marciapiede. Lercio e straordinariamente vero il fastidioso occhio scrivente della Mazzantini.

Scrive ciò che sappiamo è che abbiamo provveduto a custodire congelandolo. La miseria.

zorro8 e mezzo a questo piccolissimo romanzo che mi ha ricordato molto la cara danese Pia Petersen de “La strada è la mia casa”.
Si parla di Zorro, un cane sì, caldo che sostituisce il matrimonio freddo e incomunicato, ma anche un uomo che investe e uccide un suo simile e si abbruttisce dedicandosi alla vita di strada.

Qui perde ogni confine del ponte di Silvio, cacca, pipi, bisogno animalesco di una donna. Uno schifo incontenibile. Buona lettura.

Voto: 8 e mezzo

CONDIVIDI

Profilo Autore

Gina Sorace

Gina Sorace nata a Bari nel 1980, si laurea a 22 anni in giurisprudenza per poi proseguire con studi classici ed ingegnieristici. Parla fluentemente 17 lingue e il suo sogno è conseguire la laurea in scienze religiose. Vive per leggere e anche un po’ il contrario. Ha scritto 4 libri

Lascia un commento


8 − = sei