Pari opportunità di lavoro per le donne nelle imprese. L’esperienza Alavie – 1

2

Di Alessandra Rossi

TEAMokIl video parla da solo, le risorse interne in Alavie Srl – azienda che si occupa di servizi di Compliance normativa e Formazione, sono per l’80% donne. Una media altissima fra le aziende italiane e fra le più alte nei Paesi dell’UE. L’ha creata Vito Ziccardi circa venti anni fa e conferma che i loro criteri di selezione delle HR (Risorse Umane) sono sempre stati i requisiti professionali, uniti ad una buona capacità di lavorare in team. Negli anni Alavie è costantemente cresciuta e la compagine femminile è esponenzialmente aumentata.

Le donne in Alavie occupano tutti i ruoli, svolgendo o gestendo Customer Care, progettazione e realizzazione servizi di Consulenza e Formazione* in aula ed a distanza – *argomento di gran rilievo in questo periodo e che merita il prossimo articolo di approfondimento – nonché attività di Amministrazione, Pubbliche Relazioni e Comunicazione.

Si trattano materie come Sicurezza, Antiriciclaggio, Privacy, Qualità e Ambiente, che necessitano di continui aggiornamenti, un’attitudine che le donne hanno dimostrato di avere innata, non solo nel caso di Alavie, ma in molte altre aziende di successo.

Tutti i segnali del mercato infatti, danno ragione alle imprese nazionali ed estere che applicano queste scelte. In una tale case history è abbastanza logico vedere un messaggio che personalmente sintetizzerei così: con le donne si lavora bene, anzi meglio :).

Altrettanto logicamente mi chiedo come mai, nel mondo del lavoro italiano, Alavie sia l’eccezione e non la norma.

Donne e Lavoro – Pari Opportunità in Alavie from Alavie on Vimeo.
—— Fine parte 1 —-

Articoli correlati:

  1. “Una ghirlanda di libri”
CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

2 commenti

  1. rita.garofalo on

    In un momento di grave crisi per l’Italia speriamo che aziende come queste che oggi non sono la norma possano trovare una giusta collocazione e crescendo possano dare opportunità di lavoro più ampie.

  2. Grazie Rita, Caterina ed io da sempre cerchiamo di documentare esempi positivi che vengono dal mondo del lavoro. La mia esperienza in Alavie, ma anche prima di allora, testimonia che in presenza di qualità (da parte dell’impresa e poi delle risorse umane), è veramente difficile “toppare” gli obiettivi.
    Le donne si distinguono quanto a capacità di lavorare in team, soprattutto dove c’è tanto lavoro di “ingegno collettivo” e tocca capirsi. Tranne rari casi, le donne non hanno tutta ‘sta mania di controllare il mondo :) e preferiscono interagire.

Lascia un commento


quattro + = 8