Quattro chiacchiere con Letizia Ciancio

0

letizia-ciancioamiche-amici-dols21Dol’s conosce Letizia Ciancio da molti anni e l’ha già intervistata perchè esempio di donna resiliente, dinamica e cresativa.  Madre di 3 figli, instancabile ricercatrice di senso. Ha un percorso poliedrico, il cui filo conduttore è la passione per la comunicazione, le relazioni, le persone.

Le sue  parole guida sono autenticità, passione, condivisione. Crede nel potere del network e nelle relazioni di fiducia per costruire società  più  sostenibili ed inclusive.

Infine particolare ineliminabile è che crede che la felicità sia un diritto ma anche un dovere, ad ogni modo una grande responsabilità. Crede nella contaminazione generativa tra discipline, perché ognuna di esse rappresenta uno sguardo diverso sulla realtà.

Dalla scuola francese di Roma (che l’ha resa poliglotta), è arrivata al coaching, passando dalla danza al visual desigh a New York, alle relazioni esterne  approfondendo l’area della responsabilità Sociale d’Impresa (RSI o CSR)

L’ha sempre caratterizzata uno spirito di crescita continua, e ha deciso di laurearsi prima  in Psicologia e poi conseguire un master sullo Studio delle Risorse Umane

Dagli studi fatti emergono le sue prime monografie con l’obiettivo di consegnare ad ogni “cercatore di senso”, qualche strumento per comprendere le proprie dinamiche interne e le dinamiche collettive e con l’idea di stimolare la capacità di “danzare” la complessità.

Il desiderio di dare un contributo concreto alla società, la vede, inoltre, impegnata dal 2006 per l’empowerment delle donne  come secretary general & pr di corrente rosa, fondata in quell’anno,

Decide  poi di evolversi ulteriormente, avviando una terza fase della mia vita, e si certifica quindi come Coach Professionista, tramite una formazione accreditata da ICF (International Coaching Federation), la più importante associazione di riferimento del settore a livello internazionale.

Attraverso il coaching aiuta le persone a definire il proprio Scopo di Vita, a far emergere il proprio talento (il “daimon”) e a utilizzarlo, per diventare pienamente soddisfatte di sé da ogni punto di vista, sia personale che professionale.

A voi l’ascolto delle quattro chiacchiere con una persona così piena di vita e di voglia continua di crescita.

.

Ha scritto due libri :

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


− 3 = zero