Quattro chiacchiere con Donatella Massimilla

0

Donatella-MassimillaDonatella Massimilla, energica, spontanea, creativa, coinvolge l’interlocutore in ogni movimento e sensazione. E’ così che ho vissuto il mio incontro con lei nonostante ci fosse uno schermo tra di noi.

Drammaturga e regista, a capo della Compagnia CETEC che da quasi 30 anni lavora a San Vittore. Insegna ai detenuti, in particolar modo le donne  a guardare dentro se stesse attraverso il teatro. La sua non è una teatroterapia, ma un’azione che porta a guardarsi dentro e ad esplicare le proprie emozioni. Lavora da 30 anni nelle carceri, in Italia e nel mondo (è stata in Messico). Romana di nascita ma  milanese d’adozione.  Considera Milano la sua città.  E’ uno spirito indomito, libero,senza pregiudizi.

Donatella Massimilla ha scelto il carcere come luogo di elezione per esplorare la funzione catartica del teatro. Uno spazio protetto dove le detenute hanno modo di raccontarsi ed esprimere il loro desiderio di trasformazione.

spazio-alda-merini

Nel corso degli anni la compagnia del carcere San Vittore per cui lavora è diventato un riferimento per coloro che intendono fare teatro nei luoghi di reclusione.

Dal carcere è riuscita ad approdare nel tempio della cultura milanese, il Piccolo Teatro Grassi, dove nel novembre 2019 è andato in scena il “Decameron delle donne”,spettacolo che ha avuto un grande successo. Di recente sta curando lo spazio Alda Merini che mira in futuro ad ospitare molte realtà ed eventi culturali.

Abbiamo alla fine dell’incontro scambiato anche quattro chiacchiere con un’assistente-attrice Elena Pilan  per il momento  detenuta nel carcere di Bollate dove torna ancora a risiedere la sera, che ci ha raccontato la sua via al teatro con Donatella Massimilla.

pilan-massimilla

 

 

 

 

 

Vi invitiamo alla visione di queste oltromodo interessanti quattro chiacchiere.

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


7 + = dodici