Toscana – Arezzo

0

Arrivando da Milano Arezzo è la prima grande città toscana che s’incrocia subito dopo Firenze.

precedente

L’itinerario era stao scelto per la mia poca conoscenza della città  alla quale volevo sopperire. Ed ho scoperto una città magica, soprattutto nelle dolcemente calde serate estive.
20190815_100200cart-iconicA ferragosto dappertutto in Italia è difficile trovare un alloggio, ma siamo stati fortunati ed abbiamo trovato alloggio in un resort  http://www.iconicresort.com/nuovo di zecca, un po’ pretenzioso forse ma che ha fatto al caso nostro. Larghe e comode piscine, camere ben arredate ed un ”cart” che ti aiuta portare i bagagli. (quando funziona).

A distanza di 15 minuti di auto ecco l’agognata Arezzo dove ci siamo ”tuffati e ne abbiamo assaporati gli odori, i sapori e sentori che aleggiano tra i portici della Logge dl Vasari.

piazza grandelogge del vasari

 

 

In mattinata ci siamo spinti alla famosa basilica San Francesco, dove Piero della Francesca dipinse uno dei capolavori più belli mai realizzati: la Leggenda della Vera Croce, completamente ristrutturato nel 2000, oggi è possibile ammirarlo in tutto il suo splendore.

20190815_145826 20190816_150906

Dopo la visita abbiamo fatto un giro nel centro storico,un  piccolo borgo medievale. Fin da subito ci si accorge che ci si trova immersi in un’atmosfera in bilico tra il Medioevo e il Rinascimento.

Tra la stazione e Piazza Monaco la piccola salita che porta a Piazza San Francesco, dominata dalla facciata austera dell’omonima chiesa. Questa piazza è il luogo di ritrovo di tutti i turisti, dove è possibile gustare prelibati piatti tipici locali nel ristorante antistante e visitarne l’antichissima cantina, risalente al Quattrocento, costruita sopra una strada romana.

La piazza è il punto di partenza della Fiera Antiquaria, che dal 1968, ogni prima domenica del mese e il sabato precedente, attira migliaia di turisti e appassionati da tutto il mondo, riempiendo le strade fino a Piazza Grande. Attraversando via Cavour e proseguendo per via XX Settembre si arriva alla casa di Giorgio Vasari, famoso pittore e architetto nato ad Arezzo nel 1511 che realizzò molte opere importanti, tra le quali Le nozze di Ester e Assuero, dipinto conservato all’interno del Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna.

Piazza Grande ad Arezzo

Proseguendo per via XX Settembre si scoprono numerosi luoghi dove soffermarsi, la chiesa di San Domenico, nell’omonima piazza, con al suo interno lo straordinario crocifisso di Cimabue. Dopo pochi passi sulla sinistra si arriva in Piazza Duomo, dove ci si trova davanti alla splendida cattedrale di Arezzo, una delle più care agli aretini.

madonna_del_conforto_di_arezzoAl suo interno è custodita la Madonna del conforto, oggetto di devozione soprattutto durante lo svolgimento della Giostra del Saracino.

Dal Duomo si raggiunge Piazza Grande passando per via dei Pillati, dove il turista può ammirare il bellissimo Palazzo Pretorio. La piazza acquista uno scenario teatrale e misterioso grazie alla grande Pieve che sovrasta gli antistanti palazzi patrizi e le torri merlate, il tutto su un piano irregolare e inclinato. Nella piazza si può trovare di tutto, dal ristorante tipico alla bottega del cuoio.

Dopo una sosta in questa meravigliosa piazza l’itinerario prosegue lungo corso Italia, la via dello shopping, dove il turista può davvero trovare di tutto, dal souvenir a oggetti per la casa e il giardino.

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


− quattro = 5