Qual è il maschio che piace alle donne?

0

Il maschio che piace alle donne, il più sexy, il più eroticamente attraente sa ben miscelare durezza e fragilità, simpatia e bellezza, muscoli tonici a imperfezioni come la pancia un po’ rilassata.

 

Sì, perché la perfezione non favorisce l’attrazione erotica, bensì allontana per la paura del confronto. Se un uomo è troppo perfetto si sviluppa nella donna il timore di non essere all’altezza e di conseguente avverte una più o meno sottile incapacità di sedurlo. Anche la biancheria intima maschile gioca il suo ruolo nell’erotismo di coppia, non è più la sola lingerie femminile a fare da catalizzatore, sono sempre più in voga infastti capi che sanno attrarre le donne.
L’attore Patrick Dempsey divenuto famoso come neurochirurgo nella serie televisiva Grey’s Anatomy e definito uno degli uomini più sexy al mondo nel 2017, sembra il tipo adatto per delineare con uno scarso margine di errore gli attributi maschili più ammirati dalle donne. Il suo corpo è atletico, tonico ma con una leggera rilassatezza della pancia, è agile e scattante nei movimenti, è alto ma non troppo ed ha un viso gradevole ma non è bellissimo. Tralasciamo le ovvietà, sappiamo come certi attributi anatomici come i glutei e non solo siano interessanti e soffermiamoci su ciò che trova tutte d’accordo. Infatti nel decalogo delle parti maschili più apprezzate spiccano sempre in vetta gli occhi, lo sguardo seducente, e non importa se la bocca non è carnosa ciò può passare in secondo piano. Se osserviamo la foto di Patrick ci possiamo rendere conto che è un uomo che attrae per un mix di elementi capaci di renderlo un frullato di sensualità: ho usato per scelta mirata il termine frullato, bevanda senza rischi se non quello di rimanerci piacevolmente imprigionati da una morbidezza e da un dolce gusto rassicurante. Dempsey è carino, ha uno sguardo sincero e limpido, uno stile elegante ed essenziale al tempo stesso. È l’uomo ideale dal quale non ti aspetti alcun colpo basso, non ti dà alla testa ed è seducente vestito ed anche in mutande, egli incarna l’erotismo a cui ogni donna non ha paura di lasciarsi andare.

L’intimo maschile sta avendo sempre più successo, ciò significa che il maschio ama essere presentabile con maggior determinazione rispetto a decenni fa e le femmine lo apprezzano avvolto da slip attillati come da boxer morbidi e da t-shirt capaci di mettere in evidenza bicipiti e addominali; le zone più erotiche acquisiscono così maggior attrattiva. Le donne amano guardare, un tempo prerogativa maschile: la donna emancipata non nasconde più i suoi gusti sessuali e allo stesso tempo difende sé stessa da stereotipi che la vuole attratta solo dalla voce tonante del suo uomo e dalle atmosfere rarefatte. La donna del ventunesimo secolo desidera un uomo attraente con un fisico erotico da ammirare e, senza che manchi la gentilezza, non cela più la pura e naturale attrazione per il corpo.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Maria Giovanna Farina

Maria Giovanna Farina si è laureata in Filosofia con indirizzo psicologico all’Università Statale di Milano. È filosofa, consulente filosofico, analista della comunicazione e autrice di libri per aiutare le persone a risolvere le difficoltà relazionali. Nei suoi testi divulgativi ha affrontato temi quali l'amore, la musica, la violenza di genere, la filosofia insegnata ai bambini, l'ottimismo e la scelta. Studiosa di relazioni umane, è autrice di numerosi articoli e di interviste anche in video fatte ad alcuni tra i più noti personaggi della cultura e dello spettacolo. Impegnata contro la violenza, ha contribuito a far inserire la parola Nonviolenza, in un'unica forma verbale, nella Treccani.it il suo sito www.mariagiovannafarina.it

Lascia un commento


tre + 9 =