NVK Daydoll con filati dalle fibre di faggio

0

Modal®, un filato ecologico per un tessuto ecosostenibile e innovativo che Natasha declina in linee essenziali e minimaliste.

Tutti i suoi capi sono realizzati in Modal®, un filato ecologico derivato dalle fibre del faggio. Un materiale brevettato, traspirante e anallergico, dotato di straordinarie doti di morbidezza e praticità, si lava alle basse temperature con ridotto dispendio energetico e non necessita stiratura. Un tessuto ecosostenibile e innovativo che Natasha declina in linee essenziali e minimaliste.

La moda come progetto, l’abito come stile, l’eleganza come valore

NVK Daydoll è una proposta di abbigliamento completa che interpreta l’abito come una scelta di stile e di vita. La filosofia che sottende tuto il progetto si rifà al documento della Slow Fashion di cui Natasha Calandrino Van Kleef è uno dei promotori.

Tutti i suoi capi sono realizzati in Modal®, un filato ecologico derivato dalle fibre del faggio. Un materiale brevettato, traspirante e anallergico, dotato di straordinarie doti di morbidezza e praticità, si lava alle basse temperature con ridotto dispendio energetico e non necessita stiratura. Un tessuto ecosostenibile e innovativo che Natasha declina in linee essenziali e minimaliste.

Progettualità, inventiva ma anche rigore che le sono valsi l’attestazione del certificato di conformità e partecipazione al progetto “Tessile e Salute” dell’omonima Associazione e finanziato dal Ministero della Salute. Tutti i capi NVK DayDoll sono inoltre certificati secondo il Protocollo di Kyoto e riportano il marchio Peta-ApprovedVegan e il logo FurFree.

Le vendite e il relativo fatturato nel corso degli ultimi 12 mesi sono raddoppiati anche grazie all’ampliamento dei mercati a cui il brand fa riferimento. Oltre alla previsione di incremento di ulteriori punti vendita in Italia, infatti, Natasha Calandrino Van Kleef sta siglando nuove partnership commerciali in diversi Paesi esteri. Già presente in Spagna, Germania e Svizzera si è aperta anche al mercato australiano e asiatico. Di particolare rilievo l’accordo commerciale stipulato con la cinese Toucheu, la prima piattaforma online internazionale che si rivolge al mercato del lusso ecosostenibile.

Tra i capi più innovativi il Leafdress, presentato in anteprima al Sunshine Coast Fashion Festival tenutosi lo scorso autunno nel Queensland, in Australia. Si tratta di un abito costituito da due elementi strutturalmente identici che, indossati uno sull’altro, danno vita a un modello inedito di fashion design. Ogni elemento è realizzato con un doppio strato di tessuto per un utilizzo double face: da qui la possibilità di molteplici combinazioni cromatiche.

La prossima occasione per toccare con mano le creazioni ecosostenibili di Natasha Calandrino Van Kleef sarà durante la Milano Design Week, quando nell’ambito del circuito dell’Isola Design Distric nello showroom NVK di Via Cola Montano 6, si potrà ammirare la nuova collezione NVK Daydoll esposta insieme ad alcuni pezzi selezionati della produzione della jewel designer Francesca Caltabiano.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


+ 5 = tredici