La la land

0

Brindare insieme ai sognatori, ai cuori che si spezzano e agli errori che facciamo.

Una cosa va assolutamente fatta prima prima di vedere “La La land”.
Spogliarsi.
Spogliarsi l’anima del cinismo di cose passate, di ferite avute o disincanti acquisiti.
Insomma, prima di vedere questo bellissimo film, per goderlo appieno, bisogna lavarsi l’anima del sarcasmo con cui abbiamo imparato , spesso per difenderci, a vedere il mondo e quanto ci accade.Tornare immacolati,aperti,disposti a far entrare la Poesia e l’Amore,tutto,in noi,profondamente.
In ogni possibile poro della nostra anima.
Bisogna aprirsi, darsi alla possibilità che qualcosa di bello, soave e tenero possa prenderci completamente almeno per le due ore della visione di un film…se proprio non ci riusciamo piu nel quotidiano complicato, e ricco di ingombranti zavorre mentali che viviamo.
Si può provare, dovremmo.
Magari è una bella palestra, un inizio per tornare a vivere sensazioni che temiamo, rifuggiamo, ma continuiamo dentro di noi a sognare.
“La La Land”  in un mondo di toni forti, spesso senza sfumature, ci fa tornare in mente e venire nostalgia di cose delicate , quelle che sfiorano l’anima, come una carezza.
la-la-landMani che si incontrano durante un primo incontro, un gesto tenero, sguardi.
Ci fa godere di una storia ricca di colori, musica meravigliosa e sentimenti mostrati con infinita tenerezza.
“La La land” film che guarda con amore alle citazioni più belle del grande Cinema del passato riportandocele ,pero’,con freschezza di colori e scorrere di immagini perfette mentre ci racconta la storia d’amore fra Mia e Sebastien .
Storia dal finale , però ,che ci riporta ai nostri giorni, a quello che fino in fondo oggi , probabilmente, non sappiamo più godere pienamente …o rischiare.
Mentre dovremmo.
Dovremmo e lo stupore che ci lascia a questo probabilmente vuole servire e far pensare.
A volere quello a cui si tiene o che si sogna, e a goderlo fino in fondo , se si trova. Una medicina contro il rimpianto.
Insomma,le note tecniche di questo film le trovate ovunque,cosi’ tutte le nomination o le info su autori,attori e intero cast.
Non importa saperle, credetemi.
Aprite solo il cuore per godervi questo film.
Se siete ragazzi ricordando che non va persa mai la voglia di sognare, progettare e desiderare, e che nessuno dovrà mai togliervela.
Se non lo siete più , come chi scrive, sorridete e concedetevi il lusso di pensare ancora che , come dice il testo di “City of stars”(una delle due stupende canzoni del film ) nonostante tutto quello che ci vogliamo raccontare è sempre vero che : “Soltanto una cosa tutti vogliono, qui nei bar, e attraverso gli schermi fumosi e i ristoranti affollati. È l’amore, sì, tutto quello che cerchiamo è l’amore da parte di qualcuno.

Una corsa.Un’occhiata. Un tocco.Una danza.Uno sguardo negli occhi di qualcuno. Per illuminare i cieli. Per aprire il mondo e farlo girare.Una voce che dice, Io ci sarò. E tu starai bene. Non mi importa se so soltanto dove andrò. Perché tutto di quello di cui ho bisogno è soltanto questo pazzo sentimento.
Un rat-tat-tat sul mio cuore”
Mieloso, esagerato o impossibile?
Non ponetevi il problema! Godetevi “La La Land “credendolo ancora possibile e , mentre Mia canta l’altra meraviglia che e’ “The fols who dream”,brindate mentalmente con lei mentre scorrono note e testo della canzone.
Brindate ai i sognatori, ai poeti, ai musicisti, agli artisti di cui racconta.
Brindate con lei “ai cuori che si spezzano e agli errori che facciamo”,uscirete con un sorriso in piu e vi fara’ bene.
Esserci,con la tenerezza delle possibilita’ infinite che si possono dare ancora a cuore ed anima,sempre.
E meno male entrando ho detto “Odio i music hall”!

La La Land , 2016 scritto e diretto da Damien Chazelle, con protagonisti Ryan Gosling e Emma Stone.

Articoli correlati:

  1. “LA TENEREZZA”
CONDIVIDI

Profilo Autore

Milene Mucci

Milene Mucci. Nata il giorno della Befana ad Arezzo ma adottata da anni dall ombra delle Apuane e del mare di Carrara. Troppo piccola al tempo del ’68 ma non abbastanza da non coglierne il fascino e l 'emozione unici. Due figli ormai adulti. Si occupa di comunicazione e counseling. E' counselor professionista formata in Aspic (Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale) ed e' iscritta alla Reico. Impegnata in battaglie per i diritti civili ,e' uscita dal PD ( Direzione Regionale Toscana) nel luglio 2015. Membro della Fondazione "Antonino Caponnetto" ,segue il Progetto "Giovani sentinelle della Legalita'" avviato nelle scuole dal Giudice per parlare ai giovani di cittadinanza ,legalita' e Costituzione. Scrive da anni per Dol's,che ama ,ed e' blogger su Huffington Post ed altre testate .

Lascia un commento


sei + 2 =