Premio Ipazia sull’eccellenza femminile

0

 PREMIO IPAZIA ALL’ECCELLENZA AL FEMMINILE 2021, edizione speciale Internazionale dedicata alle Donne in Afghanistan Il Premio sarà consegnato alla regista cinematografica afghana Sahraa Karimi, sabato 5 febbraio 2022 alle ore 16:00 presso l’Ex Chiesa di San Salvatore a Genova, nell’ambito del programma della XVII edizione del Festival dell’Eccellenza al Femminile – Next Generation Women.

Il programma prevede una tavola rotonda di presentazione della premiata con approfondimenti sulla situazione afghana, la Cerimonia di Premiazione e, a seguire, alle ore 17 Sahraa Karimi introdurrà il suo film Hava, Maryam, Ayesha. Alle 17:30 circa la proiezione del film (75 minuti) chiuderà la serata.

premio-ipaziia-fullPressbooklink: http://hava.nooripictures.com/
“Hava, Maryam, Ayesha” Trailer https://drive.google.com/file/d/1bLntxpfVzCsiUXoWzn5zK76WGiO6KfUh/view?usp=sharing_eil&ts=5fd47479

L’evento è realizzato con la partecipazione della cittadinanza attiva, di Associazioni Culturali, organizzazioni politiche e umanitarie, e con presenze giornalistiche. Carmen Lasorella presenterà la giornata con la partecipazione di ospiti istituzionali, giornalisti, critici e politici.

Sono stati invitati il Ministro della Cultura Dario Franceschini e l’On. Roberta Pinotti, che si collegheranno da remoto o invieranno un contributo video.

Interverranno alla Tavola Rotonda la Pro Rettrice vicaria dell’Università degli Studi di Genova Prof.ssa Nicoletta Dacrema.
Condurrà Maria Paola Profumo, già Pres. Musei del Mare del Mediterraneo,
Aprirà gli interventi Marta Donzelli Pres. Fondazione Centro Studi di Cinematografia di Roma.
Tra gli esperti e giornalisti saranno presenti Nico Piro esperto di Afghanistan inviato RAI 3, Rahel Saya giornalista afghana, Patrizia Rappazzo Dir. Sguardi Altrovi Film Festival, Arianna Cesarone ANPI, Stella Acerno Amnesty International, altri ospiti sono in via di conferma.

Il Premio è stato creato nel 2010 nel corso della V Edizione del Festival in collaborazione con le istituzioni locali e nazionali, con la volontà di onorare una o più figure femminili che con le loro opere e le loro carriere hanno contribuito all’affermazione della donna nei diversi settori della vita politica, economica, sociale, culturale e scientifica in Italia e nel mondo. Il Premio è anche uno strumento per avvicinare i grandi personaggi femminili del nostro tempo, alla nostra città, alle donne e ai giovani.

Il Premio materiale consiste in una medaglia d’oro da indossare, finemente cesellata da Maestri dell’arte orafa Ligure con l’effigie di Ipazia riprodotta dall’opera di Jules Maurice Gaspard (1908). Il Premio è stato creato già dalla Prima edizione appositamente dall’Antica Gioielleria Gismondi di Genova.

In linea con le iniziative portate avanti dall’ultima edizione del Festival e legate alle tematiche attuali dell’emergenza sanitaria e il suo impatto sul mondo della cultura e dello spettacolo dal vivo, il Festival ideato e diretto da Consuelo Barilari ha voluto offrire uno spazio di confronto pubblico nel quale presentare e discutere le nuove linee progettuali di genere in grado di innescare trasformazioni per il piano “next generation” e il rilancio in tempi rapidi e con nuove modalità. La XVII edizione del Festival ha così approfondito i diversi temi partendo da una rassegna teatrale tutta al femminile in residenza al Teatro Nazionale di Genova, con oltre 20 attrici dalle giovanissime alle più affermate e con diverse produzioni e coproduzioni create nella residenza teatrale presso la Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova.

Due sono stati i grandi campi tematici di questo Festival, legati al Next Generation Plan: i Luoghi del Teatro e il Luoghi della Cura, mai come in questo momento, punti di riferimento ideali in vista della ripartenza sociale e culturale del paese.

Ingresso libero con green pass “rafforzato”. Si consiglia la prenotazione via mail all’indirizzo segreteria@eccellenzalfemminile.it

Festival dell’Eccellenza al Femminile

 

segreteria@eccellenzalfemminile.it
scheggedimediterraneo@fastwebnet.it

Articoli correlati:

  1. Il libro possibile 2021
CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


due − = 1