Il libro possibile 2021

0

Si è conclusa nella serata di venerdì 30 luglio la XX edizione del festival Il Libro Possibile, che ha portato per 8 giorni a Polignano (7-10 luglio) e a Vieste (22, 23, 29 e 30 luglio) un parterre di oltre 200 ospiti, con grandi nomi nel campo della politica, dell’informazione, dell’attualità, della giustizia, della medicina, dello spettacolo e dell’economia.

A questo link potrete trovare foto e video interviste realizzate nella serata di ieri a Barbara Gallavotti, Antonella Viola, Oscar Farinetti, Roberto Saviano e al rapper Blind: https://drive.google.com/drive/folders/1RwkpmLenaS5FhS1DYSvMdGsA0YYzwF_J?usp=sharing

 

I festival “Il libro possibile” nasce nel lontano 2001 quando quattro ragazzi della neocostituita Associazione Culturale Artes danno vita ad un progetto che mira a portare i libri per strada, nelle piazze a portata di tutti.
L’anno successivo si tiene a Castellana Grotte la prima edizione del festival “Il libro possibile”. Due erano gli autori inviatati ed entrambi non si presentarono ma la manifestazione ebbe ugualmente successo per la sua formula rivolta essenzialmente ai giovani.
Nel 2005 si svolge a Polignano a Mare la quarta edizione del Festival e di lì non si è più spostato. Non fummo accolti in maniera entusiastica…aleggiava nell’aria una certa diffidenza nei confronti dell’oggetto libro. Allora non c’erano librerie in paese e il successo turistico di Polignano era ancora tutto da sperimentare. C’era solo un bed&breakfast appena inaugurato…oggi dopo quindici anni se ne contano oltre 400.
Con gli anni il Festival è cresciuto al punto da essere considerato una delle più riuscite manifestazioni nel panorama culturale italiano con molte centinaia di ospiti per ogni edizione, eventi esclusivi, grande interesse dei media e strepitosa partecipazione di pubblico. 

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


nove + 3 =