L’olandese le sue tradizioni

0

L’olandese è molto tradizionalista e non rinuncerebbe mai alle sue abitudini

di Silvia Bergantin

Ciao a tutti, 

Dopo gli ultimi articoli relativi al Covid, oggi ho deciso di parlarvi di qualche curiosita’ sull’Olanda, delle loro usanze nel cibo, nella vita di tutti i giorni e delle piccole cose che devi sapere se hai in mente di visitare l’Olanda. 

Partiamo subito con gli stereotipi olandesi nell’ambito del cibo; Le patatine fritte ( che onestamente vanno provate una volta nella vita, sono buonissime!), segue ovviamente il panino con le aringhe, famosissimo, che si può’ acquistare nei chioschi in giro per la citta’ e/o mercati.

Le buonissime “Bitterballen” nonché’ delle polpettine di patate e carne che io adoro da mangiare durante un aperitivo, ovviamente c’e’ anche la versione vegetariana e vegana. 

Il famoso “Gouda” il formaggio olandese, in tutte le forme e gusti e devo dire che e’ molto buono. 

Per ultimo ma non meno importante, gli stroopwafel, dei biscotti con caramello,cannella e non solo; anche questi si possono trovare freschi nei mercati. 

Gli olandesi non amano cucinare e non esiste il cosiddetto “dutch food” ovvero il “cibo olandese”, non esiste una vera e propria tradizione culinaria in quanto l’olanda ha l’influenza di tante culture e potrai trovare  ristoranti  di qualsiasi cucina al mondo, come ad esempio : Libanese, Thailandese, Cinese, Giapponese,BBQ sud Coreano, Italiana e molti altri. 

Gli Olandesi solitamente hanno una colazione salata, sono molto mattutini ed amano lo sport a qualsiasi ora del giorno, infatti per qualsiasi spostamento si usa la bicicletta. 

Si dice che se non hai la bicicletta non puoi considerarti un vero “Dutch” (Olandese).

Puoi trovare diversi tipi di biciclette tra cui:  “ la bici olandese” a scatto fisso oppure la cosiddetta : “Pedal Brake Bike” ovvero la bicicletta senza freni davanti dove per frenare dovrai pedalare leggermente all’indietro ( ed e’ quella piu’ comune e che ho anche io) ed infine la bicicletta con i freni davanti.

L’olandese e’ molto tradizionalista e non rinuncerebbe mai alle sue tradizioni.

Ricordiamo la più’ famosa tradizione, ill King’s day ( il giorno del re) celebrato il 27 Aprile dove si vede l’intera nazione vestirsi di arancione, considerato il colore principale di questa festa.

Normalmente si trovano feste ovunque, concerti, parade sui canali con le barche e vari mercatini.

Se siete in Olanda in quei giorni non perdetevi la possibilità’ di festeggiare questa festa, anche se il tempo normalmente non e’ dei migliori in quei giorni, si celebrerà’ ugualmente come se ci fosse il sole!

Il clima in Olanda e’ sempre variabile ed imprevedibile, se state pensando di visitare l’Olanda, il periodo migliore e` tra Marzo e Giugno. 

Proprio perché’ il clima e’ imprevedibile gli Olandesi cercano di sfruttare ogni giorno.

SE la giornata e’ bella avrete difficoltà’ a trovare posto ovunque, ristorante e bar super affollati, barche che vanno e vengono nei canali, ed ogni posto vicino al canale o dentro ad un parco  e’ ideale per un mini picnic o un aperitivo dopo lavoro, basta un telo una bottiglia di vino e del cibo che ordini facilmente tramite diverse app. 

Io personalmente adoro durante la primavera ed estate, dopo lavoro, andare in un parco a bere un bicchiere di vino con gli amici e mangiare una pizza mentre si vede il tramonto;ancora meglio se si trova posto vicino ai canali, ti dà un fantastico senso di tranquillità’.

Ci sarebbero ancora tantissime cose che vorrei raccontare sulla vita qui in Olanda ma le riservo per i prossimi articoli.

tradizioni-olandesi-hp

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


+ sette = 8