Tutti all’Hangar

0

Nei suggestivi ex capannoni Breda alla Bicocca, accanto allo spazio che custodisce l’installazione permanente “I sette palazzi celesti” di Anselm Kiefer, due mostre stupefacenti, diversissime tra loro, ma entrambe da vedere.

di Flavia Capudi Schenone

La prima è la più grande esposizione mai dedicata all’artista spagnolo Daniel Steegmann Mangrané dal titolo: “A Leaf-Shaped Animal Draws The Hand”. In mostra oltre venti opere realizzate tra il 1998 e oggi che interpretano le tematiche centrali della sua produzione artistica. Opere che vanno avvicinate seguendo alcune linee guida che si trovano nel piccolo catalogo a disposizione dei visitatori o, ancora meglio, ascoltando il racconto dalla viva voce di uno dei numerosi “ciceroni” a disposizione, preparati e gentili. Primo approccio con la mostra è l’ambiente con l’nstallazione site-specifica “Phanton Architecture” a cui è affidato il compito di scandire il percorso delimitando gli spazi che accolgono i lavori esposti con tessuto bianco semitrasparente. Questo grande spazio, solitamente buio, attraverso lucernari e porte-finestre, è inondato di luce naturale che si riflette sulle superfici in tessuto creando un’atmosfera rarefatta che, la sera, viene enfatizzata da un sistema di luci che riproducono una coreografia luminosa sul soffitto.
Il resto è tutto da scoprire.

L’altra mostra, intitolata “…the Illuminating Gas” dell’artista Cerith Wyn Evans è, al contrario, un’esplosione di fuochi d’artificio che danno vita a paesaggi luminosi e sonori dal ritmo incalzante.
L’itinerario prende il via da uno spazio in cui sette altissime colonne si illuminano al ritmo di luci intermittenti (omaggio ai Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer?) cui fanno seguito tredici installazioni al neon della serie Neon Forms (after Noh) che fanno da contrappunto all’imponente Forms in Space… by Light, un arabesco di forme e linee che si espande lungo tutta la navata. Completano l’insieme una serie di opere -fra scritte al neon, mobile sospesi, sculture in movimento- in cui sono gli elementi sonori che concorrono a generare maggiore attrazione.

Pirelli Hangar Bicocca
Via Chiese, 2 – Milano
Daniel Steegmann Mangrané
“A Leaf-Shaped Animal Draws The Hand”
Fino al 19 gennaio 2020
Cerith Wyn Evans
“…the Illuminating Gas”
Fino al 23 febbraio 2020
Orari: da giovedì a domenica 10.00-22.00; da lunedì a mercoledì chiuso
Info: tel. +39 02 66111573; www.pirellihangarbicocca.org
Ingresso gratuito

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


7 − cinque =