DEAD STAR

0

Dead Star, primo dei lungometraggi che la produzione di Demodami Studios ha in cantiere.

DEAD STAR POSTER 1 (1)

La Demodami Studios è una casa di produzione cinematografica con sede a Bergamo, i cui fondatori sono David Milesi, regista, montatore e sceneggiatore, e Diandra Elettra Moscogiuri, produttrice, attrice, e sceneggiatrice. Sono due giovani ragazzi che hanno mosso i primi passi su altre produzioni, per poi decidere di mettersi in gioco su più fronti, provando a creare un progetto occupandosene dall’inizio alla fine.

David Milesi è originario di Bergamo, ha studiato grafica multimediale alla Scuola d’Arte Applicata Andrea Fantoni, per poi specializzarsi in montaggio e regia. Diandra Moscogiuri, manduriana d’origine, è laureata in Arti dello Spettacolo presso La Sapienza di Roma e in Editoria e Comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano.

Dead Star è solo il primo dei lungometraggi che la produzione ha in cantiere, e il primo trailer, uscito il quattro luglio, ci anticipa qualcosa sullo stile del film, ideato ispirandosi alle prime opere di Woody Allen e a Delitto e Castigo di Dostoevskij.

La protagonista del film è Stella, un’attrice fallita, che si vede costretta a tornare a casa dalla madre, con cui non va d’accordo, a causa della mortedel padre. Decisa a rimanere a casa per risolvere alcuni inaspettati problemi, si riavvicina a Tommaso, suo ex fidanzato, che a sua volta è alle prese con le follie della moglie Giorgia. Lo stress li porterà allo stremo, e per risolvere la situazione saranno costretti a fare delle scelte drastiche che li porterà a rivalutare la loro concezione di etica e morale.
Nel cast molti attori esordienti tra cui Sebastiano Florian, Olga Egorova e Gloria Capelli(Sp1ral, La sabbia negli occhi) e Francesco Tinelli (Alisei). Nel cast tecnico il direttore della fotografia Pietro Cinieri, il cameraman e assistant.

 

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


due + 9 =