Storia di un “Cartone”

1

Ultimato il restauro del disegno preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello, ora l’opera si può ammirare nella sala 5 della Pinacoteca Ambrosiana di Milano.

di Flavia Capudi Schenone

Il Cartone preparatorio della Scuola di Atene, che misura 285×804 centimetri, è il più grande Cartone rinascimentale pervenuto fino a noi, ed è interamente realizzato dalla mano di Raffaello. L’opera, nota come Scuola di Atene, in realtà dovrebbe essere titolato “La Filosofia” perché rappresenta uno dei quattro affreschi commissionati nel 1508 a Raffaello da Papa Giulio II per decorare la Stanza della Segnatura in Vaticano (gli altri tre affreschi rappresentano la Teologia, la Giurisprudenza, la Poesia).

Il capolavoro arrivò per la prima volta all’Ambrosiana nel 1610, in prestito dal Conte Fabio II Visconti di Brebbia per essere poi ceduto definitivamente nel 1662 dalla vedova Bianca Spinola Borromeo per seicento lire imperiali, una somma esorbitante per l’epoca. Nel 1796 il Cartone venne requisito dal Commissario francese Peignon e, a Parigi, fu sottoposto a restauro. Nel 1815 il Cartone venne consegnato dal Direttore Generale del Louvre alla Commissione austriaca per il recupero delle opere d’arte provenienti dalle regioni italiane di dominio austriaco.
Trasferito a Roma nel 1918, per sottrarlo ai rischi dei bombardamenti bellici, nel 1942 venne messo al sicuro nel Caveau della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde. Nel 1946 venne esposto alla mostra de Lucerna, organizzata per raccogliere fondi per la ricostruzione dell’Ambrosiana. L’ultimo intervento all’allestimento della sala 5 della Pinacoteca Ambrosiana risale al 1966 e fu curato da Luigi Caccia Dominioni. Arrivando ai giorni nostri, nel 2014 la Veneranda Biblioteca Ambrosiana avviò sul Cartone una lunga e laboriosa opera di restauro conservativo, coordinata da un gruppo di esperti con la consulenza tecnica di Pinin Brambilla Barcilon. Ora, l’opera restaurata è stata esposta nella sala espositiva interamente dedicata al Cartone di Raffaello, su progetto di allestimento di Stefano Boeri Architetti. Il Cartone è stato inserito in una nuova teca protetta da un’imponente lastra di vetro.
Non rimane che andare a visitare quest’opera stupefacente che si inserisce all’interno di un percorso ideale della Milano rinascimentale che vede, in un’area di pochi chilometri quadrati, altri due capolavori: l’Ultima Cena di Leonardo (Santa Maria delle Grazie), la Pietà Rondanini di Michelangelo (Castello Sforzesco) e, appunto, il Cartone della Scuola di Atene di Raffaello all’Ambrosiana.

“Il Raffaello dell’Ambrosiana. In principio il Cartone”
Pinacoteca Ambrosiana – Piazza Pio XI, 2 – Milano
Progetto allestimento: Stefano Boeri Architetti
Orario: da martedì a domenica h, 10.00 – 18.00
Info.: T. 02 806921; www.raffaelloambrosiana.it
Biglietti: intero € 15,00; ridotto € 10,00
Catalogo: Electa
ambrosiana5 ambrosiana4 ambrosiana3 ambrosiana2

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

1 commento

Lascia un commento


− 4 = due