newsletter dols magazine
le donne di dol's
SEGUICI SU FACEBOOK
  • Recent Posts

  • LA REGGIA DI CASERTA PROTAGONISTA DI UN FILM

    1

    Il Bagno di Venere  verrà interamente girato, dai primi di settembre 2016, all’interno della meravigliosa Reggia di Caserta.

    reggiaQualche giorno fa presso l’Hotel Plaza di Caserta ho partecipato alla conferenza stampa di presentazione del progetto filmico: Il Bagno di Venere, film che verrà interamente girato, dai primi di settembre 2016, all’interno della meravigliosa Reggia di Caserta Prodotto da Paolo Coviello, scritto e diretto dall’artista-regista Paolo Consorti, Il Bagno di Venere sarà un film surrealista, con la partecipazione speciale di Franco Nero, Luca Lionello, Nino Frassica (che interpreterà sé stesso) e poi Nicola Di Pinto, Giovanni Allocca, Vanina Marini, presente in sala con vestito d’epoca, Caterina Boccardi.

    Molto importante il ruolo assegnato ad  Ernesto Mahieux, che vestito da cocchiere borbonico, racconterà la storia… sarà il  fil rouge tra presente e passato. Il film si sviluppa intorno a una mostra di arte contemporanea 13553174_1206319656067597_694062703_nispirata appunto al “Bagno di Venere”. Grazie al suggestivo scenario del Giardino Inglese di Palazzo Reale,  si narrerà attraverso 10 grandi tele l’atmosfera percepibile nel luogo dove sorge Il Bagno di Venere , così denominato per la presenza di una statua in marmo di Carrara, opera di Tommaso Solari, che ritrae la dea nell’atto di uscire dall’acqua di un piccolo lago, contornato da un bosco di allori, lecci  e taxus.

    Nei recessi del bagno, costituiti da dirupi e ninfei ispirati all’antro della Sibilla Cumana descritto nell’Eneide, la luce solare penetra attraverso il fogliame degli alberi, mentre si ode il gorgoglio della cascatella che sgorga dalle radici del grande tasso, posto al 13565387_1206319942734235_1444502898_ncentro dell’emiciclo. Oltre al produttore chi ha creduto subito nel progetto è stato anche il nuovo direttore della Reggia, Mauro Felicori, senza il quale non sarebbe stato possibile realizzare quest’opera filmica. Questo film vuole raccontare una delle straordinarie bellezze del territorio… un territorio troppo spesso protagonista, solo,  di brutti  fatti di cronaca.

    Un evento importante per Caserta e i suoi cittadini, un messaggio positivo che aiuta a rilanciare una zona bistrattata del nostro Bel Paese,  che ha, giustamente, la necessità di riacquistare dignità e cultura.

    CONDIVIDI

    Profilo Autore

    Valeria Massenzi

    Valeria Massenzi: vive a Roma, laureata in Lettere – Dams presso l’Università Statale Roma Tre, si occupa di scrittura. Ha collaborato con varie produzioni cinematografiche e televisive. Nel 2007 un suo progetto di mini serie, scritto insieme a Massimo De Pascale, si è classificato alla finale del Festival Internazionale della Fiction di Roma (Roma Fiction Fest). Nel 2009 ha collaborato alla realizzazione del Corto Vite Parallele diretto da Fulvio Spagnoli, che ha vinto il primo premio al Festival del Cortometraggio di Roma. Nel 2010 esce il suo primo romanzo: Primavera a Novembre edito da Alpes Italia, andato poi in ristampa nel 2015. A Gennaio 2014, a 10 anni dalla fondazione del social network più conosciuto del mondo, Facebook, esce il suo secondo libro: Feisbuk – tra Vip e Svip, un’insieme di testimonianze che ci offre nuove prospettive su personaggi noti e meno noti al grande pubblico, che impariamo ad apprezzare anche attraverso il loro rapporto con la “realtà virtuale”. Attualmente sta lavorando al suo terzo libro, un romanzo ambientato negli anni ’40, in un paese dell’Agro Pontino. Contemporaneamente sta seguendo lo sviluppo di un progetto filmico, da lei ideato, sulla grande Anna Magnani.

    1 commento

    Lascia un commento


    6 − = tre