Monsieur Lazhar

0

di Caterina Della Torre

Un altro film sulla scuola, ma questi sembrano non bastare mai, tanto la tematica è ampia, attuale e controversa.

Stavolta siamo in Canada, a Montreal. Neve, freddo e piumoni caldi. Una scuola elementare che sembra nuova di zecca, tanto è pulita e ordinata. Personale quasi tutto femminile (tranne il maestro di ginnastica e il ”commesso”). Ma anche in una scuola così perfetta, dove i genitori partecipano alla vita scolastica seguendo i loro figli, e anche in una scuola così perfetta, dicevo, accade un grave incidente.

Un’insegnante si suicida in classe mentre l’aula è vuota. Quindi la perfezione viene interrotta dal grave fatto e sembra che il mondo di genitori, alunni ed insegnanti (direttrice inclusa) venga scompigliato. Arriva a mettere ordine al caos un algerino cinquantacinquenne  Bahir Lazhar, che si presenta come insegnante con provata e ventennale esperienza, emigrato e con le carte in regola.  Viene assunto e comincia la sua conoscenza con una classe che è stata resa emotivamente difficile dal tragico evento occorso.

Usando metodi di rigore didattico vecchio stampo, riesce a rimettere in sesto i disagi e a farsi amare ed apprezzare dai bimbi (anche se non da alcuni genitori), ma con difficoltà accetta la distanza fisica tra insegnante e studenti (niente scalpellotti, niente abbracci paterni) imposti dallo statuto della scuola e dalla carta dei diritti dei bambini.

Ma anche Bahir ha una sua storia di rifugiato politico alle spalle, che pian piano verrà a galla,  fino a portare alla luce la verità che condurrà al suo licenziamento nonostante il buon andamento della classe e l’affetto conquistato da parte dei bambini.

Un film delizioso che mette a confronto non solo mondi educativi diversi, ma anche emozionali, fino a mettere in dubbio che quelli moderni siano migliori di quelli passati.

Un interrogativo che mettere di fronte a tutti: genitori e insegnanti.

Eccezionali i piccoli attori.

Un film di Philippe Falardeau. Con Fellag, Sophie Nélisse, Danielle Proulx, Jules Philip, Émilien Néron.
Titolo originale Bachir Lazhar. Drammatico, durata 94 min. – Canada 2011. –

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


6 − tre =