Agnes Spaak e The sense of beauty a Milano

0

Sense of beauty – Agnès Spaak
Allestita negli spazi della Biblioteca Parco Sempione a Milano, la mostra fotografica “Sense of beauty” di Agnès Spaak, a cura di Carlo Micheli, è inserita nella rassegna Photo Festival 16th e resterà aperta dal 17 settembre al 2 ottobre 2021.

agnes-spaak

Agnès Spaak è un’attrice e fotografa nata nel 1944 a Parigi. Figlia di Charles Spaak, sceneggiatore di capolavori cinematografici, inizia presto a respirare la temperie artistica e culturale della capitale francese degli anni Sessanta.  Finita la propria esperienza come attrice, decide di dedicarsi alla fotografia, collaborando con importanti case di produzione cinematografica come Twenty Century Fox e Titanus, per le quali realizza i ritratti dei principali divi (Claudia Cardinale, Oliver Reed, Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, Janne Moreau e numerosi altri).

Le 40 immagini portate a Mantova conducevano  il visitatore lungo un percorso dedicato al concetto stesso di bellezza, visto attraverso lo sguardo intrigante e unico di Agnés Spaak.  Ritratti femminili filtrati attraverso il ricordo, cui si sovrappongono stati d’animo e sensazioni intimamente vissute dall’autrice.

A Milano ne sono state portate solo 6 perchè lo spazio espositivo circolare dove dovevano essere collocate non lo consentiva ma visitando la mostra  meneghina se ne può assaporare il contenuto  tanto da volerne acquistare il catalogo intero.

Abbiamo voluto intervistare l’autrice Agnés Spaak.spaak3

Come mai solo poche foto? Solitamente le tue mostre sono più estese?
E’ stato un lavoro di rottura accettato per partecipare al Photo film festival che si teneva.

Le donne che hai fotografato sono molto belle ma sono spesso legate ad un paesaggio. Come mai?
L’idea del festival della fotografia è legata alla natura. E quindi spesso ho inserito foto con tratti naturalistici sullo sfondo.

Le foto però sono solo di donne ”europee”.
Ho fatto lamostra-spaak fotografa di moda per molti anni e quindi le foto vengono dai miei archivi- Ma belle donne di colore sono apparse solo negli ultimi anni. Quindi è stata da me fatta una scelta.

La mostra di Mantova  ha anche e un catalogo?
Certamente.

Le tue foto di donna sono spesso trattate vero? 
Si, si tratta di una mia scelta artistica.

Qual’è la foto a te fatte e portate al foto festival da te preferita?spaak2
Quella di  Janne Moreau fatta in una villa di Como.

Come mai non hai messo titoli alle fotografie?
Perchè non volevo condizionare chi le osservava. Desideravo che la persona che la guardava giocasse con la propria fantasia e non si appiattisse sulla mia.

 

 

 

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


− uno = 3