Quattro chiacchiere con Fabiola Bertinotti

0

monza-quaranta-giorni-da-sola-col-covid-19-la-storia-di-una-mamma-diventa-u_78bfbf5c-907a-11ea-bb4e-bb66f9e984ff_936_1134_big_gallery_linked_ifabiola-maria-bertinotti-fab-communicationsSegregata – una madre contro il coronavirus.

Il titolo del libro sembra spiegare tutto  a primo sguardo, ma poi  ho avuto la fortuna di leggerlo ed molte domande  si sono affacciate alla mia mente. Ed alla fine ho deciso di contattarle e intervistarla perchè ci parlasse dei motivi che l’hanno spinta a raccontare la sua storia nel piccolo ma prezioso  litro.

“Ciò che il male separa, il cuore unisce” una citazione  di Fabiola Bertinotti  autrice di “Segregata – Una madre contro il coronavirus” (libro  edito a scopo benefico)  ha scelto per raccontare in una frase il suo percorso: 40 giorni di isolamento totale per evitare di infettare il figlio affetto da distrofia e gli anziani genitori, la febbre alta e una porta chiusa.

Dopo una vita a scrivere per conto delle aziende, una carriera trentennale in Disney Italia di cui è stata capo della comunicazione e della responsabilità sociale e aver fondato un’agenzia di Consulenza Fab Communications (aperta poco prima che cominciasse la pandemia:( , Fabiola Bertinotti  specifica di aver  deciso di scrivere finalmente  per se stessa, come non aveva mai fatto prima, complice l’isolamento della quarantena autogestita.  La necessità di scrivere il libro, le  è apparsa chiara però solo  quando quando  stavo guarendo e la febbre altissima era calata. a lei restava in isolamento soprattutto per non contagiare il figlio Jaya (adottato  in Nepal)  affetto da distrofia Fshd, quindi  tra i soggetti a rischio con una malattia come il Coronavirus che colpisce l’apparato respiratorio, e gli anziani genitori.

Nella nostre quattro chiacchiere ci racconta della sua esperienza professionale di vita, del libro che ha scritto in segregazione e delle sue speranze ottimistiche in una ripartenza diversa.

La prefazione è firmata da Vincenzo Mollica, amico e mentore dell’autrice Fabiola Maria Bertinotti, alla quale ha regalato la poesia La Speranza contenuta nel libro.

A voi l’ascolto dell’intervista e all’invito a collaborare  al crowdfunding per chi lo  voglia.

Una madre contro il coronavirus è  scaricabile in formato ebook dalla piattaforma di crowdfunding ForFunding di Banca Intesa San Paolo. L’acquisto è effettuabile a fronte di una libera donazione e il ricavato andrà interamente in beneficenza.

.

 

Carietà».

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Proprietaria di www.dols.it di cui è direttore editoriale e general manger Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


uno + = 9