Vita di una giovane pachistana in Italia

0

di Caterina Della Torre

E’ una lunga storia quella di N.Z. L’ho conosciuta che si era ribellata al padre (pachistano) perchè le impediva di studiare a scuola con le altre ragazze, di vestirsi come loro, di uscire con gli amici, di avere un fidanzato italiano. L’ho seguita fino a quando si è sottomessa al volere paterno e ha acconsentito ad un matrimonio combinato.

Leggete cosa diceva in una vecchia intervista:

”Tormenti e gioie di un matrimonio combinato
 
Sono stata invitata ad un matrimonio pachistano di una donna da me intervistata. Un matrimonio combinato naturalmente.
 
La sposa è soddisfatta della scelta fatta dai genitori ma, vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi (dal nostro punto di vista)

N.Z. Nata in Pakistan ma cresciuta in Italia, questa  estate è andata a casa per conoscere  il ragazzo a cui i genitori l’avevano promessa in sposa.
 
Cosa ne pensi del tuo prossimo matrimonio? Hai solo 19 anni.
E’ vero troppo presto ma forse Dio voleva così ed io credo in Dio.  Se prima di conoscere Teffy (Tafseer Haidar) non potevo sentire i suoi sentimenti, adesso li capisco e condivido.
Lui sta studiando in Pakistan e alla fine degli studi verrà in Italia:
E’ giovane anche lui, ha solo 6 mesi meno di me ma entrambi crediamo alla parola matrimonio perché voluta dal cielo.
Quando mia madre, tornando dal Pakistan, mi ha detto che mi aveva trovato un ragazzo a cui darmi in sposa  mi sono molto arrabbiata e non volevo sottomettermi al volere materno. Come potevo sposare un uomo di cui non avevo visto nemmeno una foto? Avrei voluto morire e pregavo ogni giorno per il mio futuro.

E poi invece come è andata?
Sono partita il 20 luglio e la festa del mio matrimonio ( Nikah) era l’ 8 agosto. Sono poi tornata in Italia il 17 agosto.
Il nikah è un compromesso matrimoniale e dopo aver firmato la ragazza è ragazzo diventano moglie è marito anche se non vanno subito a vivere insieme. Prima devo fare la domanda di ricongiungimento famigliare. Andrò  in Pakistan  in aprile e mi sposero con Teffy dove faremo una grande festa di 3 o 4 giorni come si usa per le cerimonie del nostro paese  e poi andrò nella nostra nuova casa e  dopo 3 mesi tornerò in Italia con lui.

Come ti senti ora?
Ora sto bene prima ma prima non ero tranquilla perché se dovevo andare da qualche parte dovevo chiedere sempre permesso e non potevo fare ciò che volevo come per esempio andare a Milano a frequentare dei corsi di cui ho bisogno.Ma ora che ho la licenza matrimoniale posso farlo.

Come lo sai che tuo marito ti vuole bene?
Si capisce dai suoi  occhi.

Il primo incontro con lui?
Quando sono andata in Pakistan, sono  andata al mercato con  le cugine a comprare gli abiti e al ritorno ho visto sotto casa due nuove belle macchine che pensavo fossero dei miei zii. Ma una volta a casa è arrivata la famiglia del mio promesso sposo e sono scappata nella mia stanza dove sono venute le mie quattro cugine per aiutarmi a truccarmi e vestirmi con i nuovi acquisti.
Una volta tornata in sala accompagnata dalle mie cugine, la madre di Teffy si è avvicinata e mi ha abbracciato e il nonno mi ha dato 500 rupie (80 euro). Ero al centro dell’attenzione di tutti . Alcuni ammiccavano alla persiona  seduta davanti a me. Pensavo che fosse il mio promesso e ne avevo vergogna. Ho poi scoperto che non era luio, ma il fratello.
Il giorno dopo è arrivato  Teffy con la madre e la  e zia e siamo riusciti finalmente a parlarci. Ho scoperto un ragazzo di mentalità molto più aperta di quanto pensano in Italia. Ci siamo incontrati altre due volte prima di andare nella sua casa che ora  è anche mia casa.

Ho visto gli occhi di miei genitori felici ed ho dimenticato il mio passato e la pesona che amavo una volta.

Il tuo futuro dopo matrimonio?
Teffy mi vuole bene mi ha detto di fare quello che preferisco anche lavorare in  tv e cinema se lo desidero.

E tu ami Teffy?
Per ora è mio amico e spero che spero  presto nascerà anche l’Amore. Lui è innamorato di me ma io ancora no, ma  presto spero di ricambiarlo.
 
E se  l’amore non nasce e ti innamori di un altro?
Non credo, teffy ha fiducia in me e questo suo amore non voglio tradirlo. Lui prima di me amava altre due ragazze, ma ora suo unico e vero amore sono io. La stessa cosa vale per me.

 Quanto è importante per  te l’attrazione fisica tra marito e moglie? O se quello che conta di più in un matrimonio è l’intesa si idee e l’affetto, rispetto all’intesa sessuale.Se incontrassi in futuro qualcuno con cui ti piace di più stare che faresti?
Non lo so ma ho buone chance di continuare ad amare mio marito. Inoltre  la sua famigli mi vuole  bene. Anche se siamo già sposati siamo entrambi vergini e da noi prima di matrimonio non si parla su vita sessuale. Nella vita s’inontrano persone che hai voglia di conoscere ma io non credo mi succederà.d’ innamorarmi di un’altra persona dopo il matrimonio.
Sebbene mi piaccia Brad Pitt. :) Alla fine sognare non costa niente ma la verità e’ che i nostro matrimoni sono fatti in cielo.”

Dopo un po’ di anni ritrovo N.Z su facebook e la interrogo sulla sua vita. C’è un buco di qualche anno, ma le sue risposte chiare e sicure mi fanno capire che il matrimonio combinato  non è andato a buon fine, anzi si è messa contro la famiglia di origine. Ora ha 23 ani, fa la terza superiore di un istituto economico commerciale. Non è fidanzata. Ha rapporti solo con la  madre e con il  fratello che fa il regista in Pachistan. Non ha ancora in mente di mettere su famiglia, ma guarda solo al suo futuro lavorativo. Si sente culturalmente ancora pachistana, nonostante i 12 anni di vita in Italia e nonostante sia attratta dalla cultura del  nostro paese…

I suoi amici sono stranieri o suoi connazionali e benchè il fratello abbia seguito il suo sogno cinematografico..per ora il suo non è ancora realizzato.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


otto + = 15