Dolor y gloria

0

Un capolavoro puro . Almodovar stupisce sempre. In questo film, che chiamerei più volentieri opera, trattandosi a parer mio di un qualcosa di spessore ben più alto e di caratura teatrale, non ritroverete il sarcasmo e l’ironia di Almodovar il regista, ma una storia dalla profondità inedita, che pare rivelare con tutta l’intensità del tema la vera anima di Pedro.

di Rossana Rossi

Mai prima d’ora Almodovar uomo si era messo così a nudo. Sembra, pensandoci, che questo film sia per lui una sorta di liberazione. Un autentico processo di “ morte e rinascita “ di una persona per cui il successo dell’opera è, almeno questa volta, del tutto secondario.
La storia di Salvador Mallo, un regista “ bloccato “ e afflitto da miriadi di mali fisici e psicologici ( ruolo protagonista magnificamente interpretato da un Banderas da Oscar, grandioso come mai avrei potuto immaginare, personalmente ) è sapientemente sviscerata attraverso i tormenti dell’anima ed i ricordi infantili dello stesso che emergono nelle scene del quotidiano di un relitto d’uomo dedito all’alcool e all’eroina, che da giovane uomo al culmine del successo aveva deprecato ed osteggiato, fino al punto di rompere malamente amicizie e collaborazioni con l’attore del suo film di maggior successo, trentadue anni prima.

Non vi racconterò altro di ciò che accade, sappiate solo che questo film, tutt’altro che leggero , è un reale capolavoro , che porta lo spettatore a partecipare emotivamente alle contraddizioni ed ai sentimenti di Salvador Mallo, che in piena “ bufera dell’anima” trovera’ la forza di rinascere per puro caso o se volete un segno del destino … Dell’Almodovar che conosciamo tutti ci sono i ricordi dell’infanzia in povertà e la figura basilare, portante, della madre e di una amica, oltre a mille raffinati dettagli simbolici e alla magnifica casa in cui vive Salvador ( alias lui, Pedro ) , densa ancor più del solito di straordinaria personalità e opere d’arte e di design.

A parer mio un capolavoro assoluto. Da Oscar il film e la recitazione dei vari personaggi , perfetti, umani, credibili e coinvolgenti. Buona visione …

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


+ 5 = tredici