West Side Story

0

Questo film risulta a tutt’oggi uno dei più bei musical e, allo stesso tempo, uno dei capolavori di tutti i tempi nella storia del cinema.

di Adriana Moltedo

West side story è diretto da Steven Spielberg,  con Ansel Elgort e Rachel Zegler, tratto dall’omonimo musical di Leonard Bernstein, Stephen Sondheim ed Arthur Laurents, scritto da Tony Kushner, è il secondo adattamento cinematografico del musical dopo il film del 1961 di Robert Wise e Jerome Robbins vincitore di 10 premi Oscar.

La storia, immortale, è quella di Romeo e Giulietta di Shakespeare, ambientata in una moderna metropoli divisa da razzismo e pregiudizi. Nella prima edizione recitò Natalie Wood nella parte di Maria e Richard Beymer nella parte di Tony.

Questo film risulta a tutt’oggi uno dei più bei musical e, allo stesso tempo, uno dei capolavori di tutti i tempi nella storia del cinema.

Due gang, i giovani immigrati portoricani Sharks, capeggiati da Bernardo, e gli americani bianchi Jets, con a capo Riff (Mike Faist), lottano per il controllo del territorio del West Side newyorkese.

Durante un ballo a cui partecipano entrambe le fazioni, Maria sorella di Bernardo, e Tony un bravo ragazzo ex membro dei Jets, si innamorano a prima vista.
La loro storia, appena iniziata verrà infranta dal clima d’odio che divora le due comunità, fino ad un tragico finale di sangue, morte e dolore.

Vi ricordate nel cuore del primo atto, Tony che vaga per le strade in cerca di Maria, riflettendo sul suo amore per lei cantando (Maria). Nel corso della canzone, il nome Maria è ripetuto 27 volte. nella tonalità di La maggiore con la modulazione in Re bemolle maggiore.

La canzone è ampiamente conosciuta per il suo uso dell’intervallo melodico di un tritono nel tema principale. La canzone è un esempio dell’uso della modalità Lidia, che è la stessa della scala maggiore ma con una quarta rialzata, che conferisce il caratteristico tritono di questo pezzo.

Come si potrebbe dimenticare!

E li che tutti si innamorano di Maria.

Durante il ballo, Tony arriva a sorpresa e Maria lo nota: i due si appartano dietro alle scalinate, dove ballano e Maria bacia il giovane. L’intimità tra i due manda su tutte le furie Bernardo e Riff coglie il pretesto per proporgli una rissa definitiva per la notte seguente, il cui vincitore si assicurerà il controllo del West Side; Bernardo accetta.

Dopo averla trovata, si arrampica sulle scale antincendio del suo palazzo per parlare con lei: i due si dichiarano il proprio amore e si danno appuntamento per l’indomani (Tonight).
La mattina seguente Bernardo tenta di impedire a Maria di rivedere Tony,

Intanto Tony e Maria passeggiano per un chiostro e, entranti in una chiesa, si scambiano i voti nuziali (One Hand, One Heart); prima di lasciarsi, Tony promette a Maria di fermare il combattimento imminente. Riff e gli altri Jets si sono procurati una pistola e a nulla servono gli sforzi di Tony per sottrarglierla ed invitarli alla calma (Cool).

A mezzanotte gli Sharks e i Jets si fronteggiano: Tony prova a fare da paciere, ma viene colpito ripetutamente da Bernardo e reagisce violentemente. Tony si rende conto di comportarsi esattamente come quando aveva quasi ucciso un ragazzo e si ferma prima di finire Bernardo.

Preso dalla rabbia Tony uccide il capo dei Jets.
Intanto Maria è al lavoro, ma è troppo felice e distratta per dedicarsi alle pulizie (I Feel Pretty). La sua gioia viene interrotta bruscamente dall’arrivo di Chino, che la informa della morte del fratello.

Tony arriva a casa di Maria per chiederle perdono: la giovane prima lo attacca, ma poi gli vieta di costituirsi e i due passano la notte insieme. Dopo aver fatto l’amore, Maria consiglia a Tony di nascondersi.

Il sergente Schrank arriva a casa di Anita e Maria, informandole che Chino ha una pistola e intende uccidere Tony. Mentre il poliziotto interroga Maria, la ragazza manda Anita da Valentina per dire a Tony di aspettarla lì e che lo raggiungerà appena possibile. Anybodys intanto, che ha visto Chino con la pistola, avverte i Jets del pericolo che Tony sta correndo.Tony muore tra le braccia dell’amata, che brandisce la pistola contro i Jets e gli Sharks annunciando di essere pronta ad usarla, dato che entrambe le bande le hanno insegnato ad odiare. Tuttavia, Maria non spara a nessuno: gli Sharks e i Jets sollevano con rispetto il cadavere di Tony da terra e partono come in un corteo funebre.

Steven Spielberg, non è da meno con la sua interpretazione e anche chi non è appassionato di musical entra totalmente nel film come a suo tempo la versione di Leonard Bernstein, Stephen Sondheim ed Arthur Laurents.

“For Dad” è la chiusura del film che è sentitissimo, certamente, ma anche garanzia di commozione.

”Scritto da Tony Kushner, è il secondo adattamento cinematografico del musical dopo il film del 1961 di Robert Wise e Jerome Robbins. Il film ha come protagonisti Rachel Zegler e Ansel Elgort, affiancati da Ariana DeBose, David Alvarez, Mike Faist, Corey Stoll, Brian d’Arcy James e Rita Moreno, star del film del 1961.”

moltedo-filmAdriana Moltedo
Giornalista, esperta di Comunicazione politico-istituzionale per le Pari Opportunità, esperta di cinematografia con studi al CSC Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
Curatrice editoriale.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


6 + uno =