Nuovi volti femminili in politica: Andreina Serena Romano

0

Come spin doctor e analista politico in questa campagna che seguo da vicino per vari candidati e candidate italiane registro con piacere l’ascesa di nuovi volti femminili nella politica.

Da Giusy Versace con Forza Italia la campionessa paralimpica.
Candidata a Varese, a Annamaria Barbato Ricci professionista del giornalismo candidata al plurinominale Campania con Più Europa, Annalaura Orrico fondatrice del Tag, in Calabria per M5S
A Mariapia Funaro ingegnera fondatrice della Fondazione Lilli per la lotta ai tumori ,candidata in Calabria con il Pd e molti altri nomi nuovi eccellenti nei più diversi contesti.

Oggi abbiamo incontrato Andreina Serena Romano candidata per la prima volta in Basilicata. Il suo payoff?

“Siamo solo noi” è un inno a scendere in campo tutti insieme ad unirci per migliorare e lavorare per creare qualcosa di migliore. Siamo solo noi racconta perfettamente le nostre responsabilità ma anche le nostre possibilità”.”

Andreina è solare, una faccia pulita una eroina contemporanea.

È diventata famosa per Heroes meet in Maratea il primo meeting internazionale su innovazione e oggi si candida alla Camera.

E’ una candidatura meritocratica per una donna che ha sempre fatto tanto associazionismo
Coordina Confinternational in Basilicata e A Sud,
Il suo esporsi va oltre la preferenza di genere intesa come una semplice quota da inserire nella lista.

”Siamo solo noi” è un inno a scendere in campo tutti insieme ad unirci per migliorare e lavorare per creare qualcosa di migliore. <<Sebbene la legge continui a lavorare sul modo di migliorare la presenza delle donne nelle Istituzioni, ci troviamo a dover fare i conti con i soliti problemi di tattiche, posti e posizionamenti. Il centro sinistra che da sempre sventola la bandiera della parità di genere è riuscito a presentare in Basilicata le liste di coalizione al Senato e alla Camera con soli capolista maschili, fatta eccezione della lista +Europa che ho l’onore e il piacere di rappresentare come capolista alla Camera nel collegio Basilicata.” dice orgogliosa Andreina

”Le quote, da sempre lo dico, non devono essere un modo per riempire le liste ma devono rappresentare un vero e proprio cambiamento: partendo dai partiti, dove le donne devono prendersi più spazio e rischiare tutto.Il mio cammino va anche in questa direzione; e non è solo la politica, sono anche i ruoli nella Dirigenza che devono essere rivisti: non più solo nomi collegati alla politica, soprattutto nomi che abbiano un vero merito. E non solo uomini: c’è bisogno di più spazio per le donne ovunque. Nel mondo dell’innovazione e dell’imprenditoria, nelle confederazioni, nell’economia e sorpattutto nella scienza. Non esiste più un sesso debole, non esiste più una lotta ad armi impari.”

 

Voglio ricordare che come già scritto un anno fa:
L’Italia è 42 per presenza femminile nella politica nel mondo. Allora più spazio alle donne!! Nella ultima legislatura in Italia le parlamentari sono State solo 195 su 630.

Andreina è una meridionalista sfegatata e conta sulle donne per il pieno rilancio del Sud

”Soprattutto nella nostra meravigliosa Basilicata, dove si respira ancora l’aria anni 80. Una Basilicata che, indubbiamente, avrebbe più bisogno di rappresentanti donne: in Parlamento, nelle Istituzioni, negli Enti, sui giornali, nelle arti, e anche alla Presidenza della Regione.
“Siamo solo noi” a poterlo fare”
CONDIVIDI

Profilo Autore

Filomena Tucci

Policy analist. Segue da oltre 12 anni nel backend Governatori nazionali e locali, mentor di startup tecnologiche e PMI, e' giudice di molte startup competition e ha creato la startup InGreen di monitoraggio ambientale, comunicazione e ingegneria sostenibile. Ha contribuito a vari testi economici sull'innovazione e diretto 3 Master universitari di Marketing intelligence, Cura le Relazioni di Demoskopika ed è responsabile sud di Confinternational.

Lascia un commento


2 + otto =