100 donne che cambieranno l’Italia

0

“100 donne che cambieranno l’Italia” . Ovvero Meriti e concretezza. Un libro ovvero una mappatura di donne impegnate nel sociale e nella politica territoriale nonché nelle professioni.

Con questo titolo apparentemente presuntuoso, sta per uscire il secondo contributo editoriale che gli Stati Generali delle Donne mettono a disposizione di chi voglia comprendere meglio in che modo si esplica e si possa ottimizzare l’apporto di genere ai grandi cambiamenti economici, sociali e alle sfide che si pongono oggi e in futuro.

Questo testo, che esce in una prima forma ridotta, sarà successivamente aggiornato e implementato, quasi a fornire una sorta di banca dei meriti, una mappatura di donne impegnate nel sociale e nella politica territoriale nonché nelle professioni.
Un ventaglio di meriti e competenze non sempre riconoscibili in un panorama dove emerge solo chi si trova nel luogo giusto nel momento giusto.
Il sommerso delle competenze femminili è ampio ed è uno dei motori trainanti lo sviluppo del nostro Paese.
Differenti percorsi di vita, collocazioni territoriali, formazioni professionali ma anche un racconto del sé, che solo le donne sanno fare, uscendo dal confine di un curriculum burocratico.
Molte delle donne presenti in questo testo, si rappresentano più con il racconto che con le date ed ognuna ha scelto una metodologia diversa nel presentarsi.
L’originalità di questo testo sta anche in questo.
Oltre alle laure conseguite, la formazione, le esperienze lavorative, gli impegni sociali, si scoprono persone che vivono, soffrono, sperimentano conservando la propria carica umana e la genuinità di pensiero che troppo spesso dimenticata, conduce ad una direzione della cosa pubblica priva di anima e di realismo.
Ancora una volta le donne si mettono in discussione con modalità differenti ma costruttive. Bando alle recriminazioni, si ai progetti e alle proposte.
Il libro, in fase di ultima stesura, sarà a presto pubblicato dalla KKIEN Publishing International, una casa editrice che si distingue per la sua capacità di accogliere le novità anche in questo campo e che per ciò, ha messo a disposizione una Collana dedicata alle donne, ai loro percorsi, alle loro esperienze, alle loro testimonianze.
In uscita a febbraio.

Marta Ajò, curatrice

Link: http://www.kkienpublishing.it/
Collana: Donne Ieri Oggi e Domani http://www.kkienpublishing.it/wpccategories/donne-ieri-oggi-domani-collections/

https://www.facebook.com/events/916056805212478/

CONDIVIDI

Profilo Autore

Marta Ajò

Marta Ajò, scrittrice, giornalista dal 1981 (tessera nr.69160). Fondatrice e direttrice del Portale delle Donne: www.donneierioggiedomani.it (2005/2017). Direttrice responsabile della collana editoriale Donne Ieri Oggi e Domani-KKIEN Publisghing International. Ha scritto: "Viaggio in terza classe", Nilde Iotti, raccontata in "Le italiane", "Un tè al cimitero", "Il trasloco", "La donna nel socialismo Italiano tra cronaca e storia 1892-1978; ha curato “Matera 2019. Gli Stati Generali delle donne sono in movimento”, "Guida ai diritti delle donne immigrate", "Donna, Immigrazione, Lavoro - Il lavoro nel mezzogiorno tra marginalità e risorse", "Donne e Lavoro”. Nel 1997 ha progettato la realizzazione del primo sito web della "Commissione Nazionale per la Parità e le Pari Opportunità" della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il quale è stata Editor/content manager fino al 2004. Dal 2000 al 2003, Project manager e direttrice responsabile del sito www.lantia.it, un portale di informazione cinematografica. Per la sua attività giornalistica e di scrittrice ha vinto diversi premi. Prima di passare al giornalismo è stata: Consigliere circoscrizionale del Comune di Roma, Vice Presidente del Comitato di parità presso il Ministero del Lavoro, Presidente del Comitato di parità presso il Ministero degli Affari Esteri e Consigliere regionale di parità presso l'Ufficio del lavoro della Regione Lazio.

Lascia un commento


cinque − 1 =