Marilia Tantillo tra le 100 donne contro gli stereotipi

0

Marilia Tantillo, università di Bari, tra le 100 donne contro gli stereotipi
La classifica 2017 stilata dall’Osservatorio nazionale che dà voce alle donne di scienza. Premiato il servizio al consumatore in tema di sicurezza alimentare

 

L’università di Bari continua a cavalcare l’onda del successo. Oggi tocca alla docente ordinaria Marilia Tantillo, entrata – da qualche ora – nella classifica nazionale delle 100 donne contro gli stereotipi per la sezione delle Scienze alimentari. La professoressa Tantillo insegna nel dipartimento di Medicina Veterinaria dell’università di Bari, è presidente della scuola di specializzazione in ‘Ispezione degli Alimenti’, è membro del collegio docenti della Scuola di dottorato in Sanità animale e Zoonosi, del Comitato scientifico nazionale AIVI (Associazione italiana veterinari igienisti), e dal 2013, come esperta esterna, del Comitato tecnico certificazione RINA spa (settore ittico, ge). Le sue aree di competenza sono: la medicina veterinaria e la sicurezza alimentare. I settori di cui è maggiormente esperta afferiscono alle carni, pesce, latte e api.

Così commenta l’inaspettato traguardo: ‘sono lusingata di far parte delle 100 donne che fanno grande la scienza alimentare studiata all’università di Bari ed in Italia. Apprezzo molto l’iniziativa dell’Osservatorio 100 donne perché offre la possibilità all’universo accademico femminile di esprimersi ed affermare le proprie teorie in un mondo universitario – in alcuni casi – autoreferenziale ancora ostaggio di stereotipi maschili’.

Dopo la laurea in farmacia conseguita all’università di Bari, si occupa di didattica e di ricerca in diverse università italiane e straniere: a Teramo, alla Cattolica del Sacro Cuore di Roma, a Tirana e all’ateneo della Bretagna occidentale, in Francia. Dal 2017 è componente del tavolo regionale di coordinamento e monitoraggio per la cooperazione tra amministrazioni ed enti coinvolti in materia di sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria come da Piano regionale della prevenzione 2014/18 (TCM) del Dipartimento promozione della salute, del benessere sociale e dello sport per tutti della Regione Puglia.
Marilia Tantillo è responsabile scientifica di numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali. Al riguardo aggiunge che i suoi studi sono finalizzati al controllo igienico/sanitario degli alimenti, ad accertare la qualità nutrizionale e funzionale degli alimenti, alla messa a punto di innovazioni tecnologiche per la conservazione degli alimenti, ed a svelare frodi sanitarie e commerciali mediante tecniche biomolecolari.  ‘Le mie attività di ricerca – aggiunge – riguardano la presenza di microrganismi patogeni in matrici alimentari, ma anche l’analisi chimico/fisica per la determinazione e valutazione del rischio chimico negli alimenti e del DNA/based per l’identificazione di specie in alimenti preparati o trasformati. La mia attenzione oramai pluridecennale nei confronti degli alimenti ha un obiettivo: educare il consumatore a scegliere bene ciò che mangia perché star bene a tavola riduce le malattie e migliora la qualità della vita’.
È inoltre autrice del volume ‘La produzione igienica della carne. Gli stabilimenti di macellazione e i laboratori di sezionamento’ (2001). Ha curato una parte del testo ‘Igiene e tecnologia degli alimenti di origine animale’ (2012) e del volume ‘Carta d’identità dei prodotti tradizionali pugliesi’ (2007). È infine autrice/coautrice di 193 pubblicazioni scientifiche. Il suo gruppo di ricerca è risultato primo nella graduatoria nazionale ‘Evaluation of Research Quality’ nel periodo 2004/2010.

fonte : Affaritaliani.it

CONDIVIDI

Profilo Autore

Mariella Colonna

Mariella Colonna, giornalista professionista, laurea in Lettere moderne e master in Pubbliche relazioni. A lungo nelle redazioni di Barisera e de Il Quotidiano della Basilicata di Matera. Per la testata online Affaritaliani.it è blogger (la Colonna Infame) e scrive di politica estera per la rubrica Affarinternazionali.it. Si è occupata di comunicazione istituzionale per la Regione Puglia, Unioncamere, Cineham, Comune di Alberobello. Esperienza pluriennale nella comunicazione web con progetti europei con la Camera di Commercio di Bari ed alcune Fondazioni. Dall’insediamento del Parlamento europeo del 2009, al quale il Trattato di Lisbona conferisce poteri di co-decisione, ha collaborato con le Commissioni Cultura e Bilancio e con l’intergruppo Sky&Space per interlocuzioni con competenti Direzioni generali della Commissione europea per la presentazione, definizione e approvazione di progetti elaborati di concerto con gli organismi pubblico/privati e società. Communication manager e startup di Boscolo Hotels Bari. Docenza in ‘Comunicazione scientifica’ per la facoltà di fisica dell’università di Bari.

Lascia un commento


3 − = uno