AZZURRO MA NON TROPPO

0

Quando il principe ritorna ranocchio: istruzioni per l’uso

 

San Valentino alle spalle, passata la festa e la… paura, parliamo di amore, dei suoi effetti benefici e delle sue controindicazioni.

principe-azzurro-ma-non troppoLo facciamo, in occasione della presentazione del romanzo “AZZURRO MA NON TROPPO” (Edizioni Ponte Sisto), opera prima della giornalista e scrittrice romana Raffaella De Rosa, sviscerando un tema delicato e sempre più allarmante come il rapporto tra NARCISISMO PATOLOGICO E AMORE, con uno dei più grandi psicologi e psicoterapeuti italiani, Maurizio Coletti, e con un prof e critico letterario molto amato dai giovani e non solo, Giorgio Patrizi, docente alla Sapienza di Roma e all’Università del Molise.

La prefazione al libro è firmata da Lando Buzzanca, macho cinematografico italiano e suocero dell’autrice. “Un avvertimento romanzato – spiega l’autrice – sul pericolo al femminile di incontrare sulla propria strada uomini che hanno come unica religione l’appagamento dei propri desideri e l’affermazione del proprio ego. Principi azzurri, ma non troppo, appunto. Quelli che fanno cattiva stampa agli uomini veri, che scelgono la propria donna e la amano tutta la vita. Una realtà che può essere letta anche al contrario, come in un riflesso di specchi, dal punto di vista della donna narcisista e dell’uomo vittima della truffa d’amore. Forse lo spunto per un prossimo romanzo”.
AZZURRO MA NON TROPPO è un thriller sentimentale, basato sull’inganno estremo, tra un uomo narcisista e bugiardo patologico e una donna che potremmo definire emotivamente “ipovedente”.
Il termine greco “pathos” del resto definisce sia la radice del termine “passione”, sia il significato di “patologia”. Fin dalla lingua greca antica, quindi, vi è un confine delicato e sfuggente tra una declinazione possibile dell’amore e qualcosa legato ad una malattia vera e propria. Le malattie dell’amore sono varie e differenti; durante la presentazione romana si parlerà, tra le altre, di eccessi e di co-dipendenza.
L”appuntamento è a Roma mercoledì 22 febbraio alle 18, presso il circolo letterario Spazio 5 (via Crescenzio, 99). Oppure partecipa alla diretta Facebook, collegati il 22 Febbraio alle ore 18 sul link presente nella pagina “Azzurro ma non troppo Raffaella De Rosa”.

Raffaella De Rosa, romana, due figli, è giornalista e ha scritto per il quotidiano Il Tempo di Roma e per l’agenzia di stampa parlamentare Attualità del Parlamento. Dopo la laurea in lettere a La Sapienza, ha collaborato alla cattedra universitaria di Letteratura Italiana dell’ateneo romano e all’Enciclopedia Italiana Treccani.
Oggi è responsabile comunicazione dell’Associazione Generale Cooperative Italiane.

pagina1cap4pagina1

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


8 − quattro =