I beni rifugio

0

La crisi dei mercati spinge al rialzo tutti i beni rifugio

Mentre le borse mondiali bruciano allegramente i risparmi degli azionisti, chi veramente sa come investire ha iniziato a farlo acquistando beni rifugio.

Ciò ha decretato un innalzamento dei prezzi di oro, argento e diamanti, beni da sempre simbolo di ricchezza ma anche beni rifugio a lungo termine per eccellenza.

L’oro, da sempre strumento per fronteggiare le crisi dei mercati, ha visto la propria quotazione incrementare del 27,33% dall’inizio dell’anno. L’argento oggi vale il 41,21% in più rispetto a gennaio e i diamanti continuano la loro crescita inarrestata che, dagli anni 70 del secolo scorso, registra solo incrementi positivi senza essere oggetto  dell’andamento altalenante dei metalli preziosi.

Inserire uno di questi beni nel proprio portafoglio non solo aiuta a diversificare i propri investimenti, ma protegge dall’inflazione e dall’instabilità dei mercati.

Da sempre, infatti, i beni rifugio hanno garantito gli investitori di fronte a qualsiasi crisi dei mercati e, oggi più che mai, vanno inseriti nelle scelte finanziarie di chiunque disponga di capitali anche minimi.

Non servono cifre astronomiche per aggiudicarsi uno di questi beni, considerato che la soglia d’ingresso per acquistare argento si aggira sui 5 euro, per una moneta d’oro occorrono circa 200 euro e un diamante richiede poco più di 2.000 euro.

Ovviamente bisogna sapere dove acquistare, perché la “fregatura” è sempre in agguato. Conoscere la quotazione del momento prima di acquistare oro e argento è indispensabile per sapere se il prezzo che ci viene richiesto è quello reale.

Per i diamanti esiste un’unica società seria che li propone ai reali prezzi di mercato oltre ai quali state veramente regalando soldi che difficilmente recupererete.

Un’ultima accortezza: non destinate più di un 10% del capitale da investire ai beni rifugio: si tratta infatti di investimenti a lungo termine e, quindi, più li terrete e più vi renderanno.

Da oggi il “maialino-salvadanaio” riempitelo di uno di questi beni, prima che sia troppo tardi!

 

(per conoscere i siti dove reperire le quotazioni scrivete a potereconomico.com@gmil.com)

Potereconomico.com è una società con sede a Milano che ha fatto dell’educazione finanziaria rivolta alle donne il proprio credo e lotta quotidianamente per sconfiggere l’ignoranza economica che le porta inesorabilmente a rovinarsi con le proprie mani. Con Dol’s Magazine pubblica regolarmente “pillole” di finanza personale per debellare la scarsa cultura finanziaria ancora oggi presente in Italia.

 

 

 

CONDIVIDI

Profilo Autore

Cristina Perciaccante

Bolognese di nascita, milanese d’adozione dopo il diploma di “addetta alla segreteria e direzione d’albergo” consegue la maturità tecnica da privatista in due anni. Lavora per società del calibro di Eni, Montedison, BNP Gestioni, Lazard, Kpmg fino al 2002, anno in cui decide di prendersi un anno sabbatico per seguire la figlia di sei anni. Inizia ad investire per gioco diventando così brava che ancora oggi, dopo 13 anni, non è più tornata a fare la dipendente. Per migliorare la conoscenza del settore si forma sul campo con insegnanti del calibro di Robert e Kim Kiyosaki, Suze Orman, Harv Ecker e tanti altri. Nel 2014 fonda a Milano la sua società “Potereconomico.com” dove trasmette la propria esperienza a tutte le persone che vogliono seguire il suo percorso verso la libertà finanziaria. Ha scritto due libri: uno dedicato alla donne che si intitola “Come sposare il Re del Mondo” e uno per tutti, dal titolo “Non accettare diamanti dagli sconosciuti”, reperibili scrivendole a info@potereconomico.com. Collabora con Dol’s Magazine, Il Portale delle Donne e Donna in Affari. Ha appena vinto il prestigioso premio “Donne che ce l’hanno fatta – edizione Expo 2015”. Tiene corsi in tutta Italia sugli investimenti in azioni, obbligazioni, oro, argento e diamanti.

Lascia un commento


5 + cinque =