Cogliere le occasioni

0

Come Antonio Bedin  centinaia di risparmiatori rischiano ogni giorno di veder scomparire i propri risparmi investiti per far fronte alle esigenze future.

Questa è una di quelle notizie che non si vorrebbero mai né leggere né scrivere. Antonio Bedin aveva 69 anni, viveva a Montebello Vicentino e aveva investito i suoi soldi in azioni della Banca Popolare di Vicenza.

Azioni acquistate quando il loro valore si aggirava attorno ai 60 euro e tenute, malauguratamente, finché di euro ne sono valse praticamente zero. Azioni che rappresentavano il suo investimento per il futuro, per quello della propria famiglia, risparmi di una vita che ha visto ridotti in briciole.
Antonio ha preso parte alle assemblee della banca per cercare di comprendere, ha chiesto giustizia come ha potuto fino ad oggi, quando non gli è rimasto che dichiarare fallimento togliendosi la vita.
Come lui centinaia di risparmiatori rischiano ogni giorno di veder scomparire i propri risparmi investiti per far fronte alle esigenze future.
Tutto ciò si può evitare imparando a capire cosa ci viene proposto, scegliendo di non acquistare titoli spazzatura, prendendo più a cuore il destino dei nostri soldi senza demandarne a terzi la loro gestione.
Non è più ammissibile sentire notizie di questo genere! Bisogna correre ai ripari ben prima di non avere più nessuna altra scelta. Non si può morire per mancanza di alternative. Le possibilità ci sono, ma bisogna coglierle prima che sia troppo tardi.
Per Antonio le alternative erano finite, ma per noi ce ne sono ancora. Se non iniziamo a svegliarci dal nostro torpore, purtroppo assisteremo ancora a disgrazie di questa portata, resta solo da capire chi sarà il prossimo.

Potereconomico.com è una società con sede a Milano che ha fatto dell’educazione finanziaria rivolta alle donne il proprio credo e lotta quotidianamente per sconfiggere l’ignoranza economica che le porta inesorabilmente a rovinarsi con le proprie mani. Con Dol’s Magazine pubblica regolarmente “pillole” di finanza personale per debellare la scarsa cultura finanziaria ancora oggi presente in Italia.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Cristina Perciaccante

Bolognese di nascita, milanese d’adozione dopo il diploma di “addetta alla segreteria e direzione d’albergo” consegue la maturità tecnica da privatista in due anni. Lavora per società del calibro di Eni, Montedison, BNP Gestioni, Lazard, Kpmg fino al 2002, anno in cui decide di prendersi un anno sabbatico per seguire la figlia di sei anni. Inizia ad investire per gioco diventando così brava che ancora oggi, dopo 13 anni, non è più tornata a fare la dipendente. Per migliorare la conoscenza del settore si forma sul campo con insegnanti del calibro di Robert e Kim Kiyosaki, Suze Orman, Harv Ecker e tanti altri. Nel 2014 fonda a Milano la sua società “Potereconomico.com” dove trasmette la propria esperienza a tutte le persone che vogliono seguire il suo percorso verso la libertà finanziaria. Ha scritto due libri: uno dedicato alla donne che si intitola “Come sposare il Re del Mondo” e uno per tutti, dal titolo “Non accettare diamanti dagli sconosciuti”, reperibili scrivendole a info@potereconomico.com. Collabora con Dol’s Magazine, Il Portale delle Donne e Donna in Affari. Ha appena vinto il prestigioso premio “Donne che ce l’hanno fatta – edizione Expo 2015”. Tiene corsi in tutta Italia sugli investimenti in azioni, obbligazioni, oro, argento e diamanti.

Lascia un commento


+ 2 = undici