Avere denaro oggi non significa saperlo mantenere

0

Le donne, oggi, hanno disponibilità economiche come mai prima nella storia.

Possiamo contare su di una nostra fonte di guadagno; un tempo non era così. Per questo abbiamo la possibilità di diventare ricche per conto nostro. Ma anche di rovinarci con le nostre mani.

 
Per molte di noi il denaro è visto come una promessa di minori problemi, maggior libertà e più sicurezza.
Ma per moltissime donne avere soldi in banca è come avere una bomba a orologeria in mano. Sanno che devono fare qualcosa, ma non hanno la minima idea di cosa. E, nel dubbio, non fanno assolutamente niente.
Il denaro senza responsabilità è come una scritta sulla sabbia, alla prima onda viene cancellata. Se non inizi a prenderti la responsabilità del tuo denaro lo vedrai scomparire alla prima ondata. Ogni singola perdita nella quale sei incappata in passato è il risultato della tua mancanza di responsabilità nei confronti del tuo denaro.
Non importa se ci sentiamo sicure perché abbiamo più denaro in banca di molte altre persone: avere denaro oggi non significa che lo avremo anche domani. Per saperlo mantenere dobbiamo superare tutta una serie di ostacoli che lo erodono quotidianamente. L’inflazione ne è un esempio, affiancato dalle tasse, dalle spese di gestione delle Banche e dalle perdite per investimenti mal consigliati.

 
Sperare di conservare il nostro denaro (ho detto conservare, non incrementare) senza alcuna competenza finanziaria è come cercare di riempire d’acqua uno scolapasta. Se poi parliamo di volerlo incrementare, è ovvio che dobbiamo imparare, e subito, le basi dell’educazione finanziaria.
Come diceva John Kenneth Galbraith. “non c’è niente riguardo al denaro che non possa essere compreso da una persona ragionevolmente curiosa, diligente e intelligente”. Perché vuoi far credere a tutti di non potercela fare?

 
Potereconomico.com è una società con sede a Milano che ha fatto dell’educazione finanziaria rivolta alle donne il proprio credo e lotta quotidianamente per sconfiggere l’ignoranza economica che le porta inesorabilmente a rovinarsi con le proprie mani. Con Dol’s Magazine pubblica regolarmente “pillole” di finanza personale per debellare la scarsa cultura finanziaria ancora oggi presente in Italia.

CONDIVIDI

Profilo Autore

Cristina Perciaccante

Bolognese di nascita, milanese d’adozione dopo il diploma di “addetta alla segreteria e direzione d’albergo” consegue la maturità tecnica da privatista in due anni. Lavora per società del calibro di Eni, Montedison, BNP Gestioni, Lazard, Kpmg fino al 2002, anno in cui decide di prendersi un anno sabbatico per seguire la figlia di sei anni. Inizia ad investire per gioco diventando così brava che ancora oggi, dopo 13 anni, non è più tornata a fare la dipendente. Per migliorare la conoscenza del settore si forma sul campo con insegnanti del calibro di Robert e Kim Kiyosaki, Suze Orman, Harv Ecker e tanti altri. Nel 2014 fonda a Milano la sua società “Potereconomico.com” dove trasmette la propria esperienza a tutte le persone che vogliono seguire il suo percorso verso la libertà finanziaria. Ha scritto due libri: uno dedicato alla donne che si intitola “Come sposare il Re del Mondo” e uno per tutti, dal titolo “Non accettare diamanti dagli sconosciuti”, reperibili scrivendole a info@potereconomico.com. Collabora con Dol’s Magazine, Il Portale delle Donne e Donna in Affari. Ha appena vinto il prestigioso premio “Donne che ce l’hanno fatta – edizione Expo 2015”. Tiene corsi in tutta Italia sugli investimenti in azioni, obbligazioni, oro, argento e diamanti.

Lascia un commento


9 − = due