Marisa Coppiano

0

Marisa CoppianoMarisa Coppiano, architetto | concept designer | exhibit designer
Dopo un master alla Domus Academy con Gaetano Pesce nell’ambito dei Nuovi Modelli Abitativi, Marisa Coppiano è stata per dieci anni responsabile dell’attività espositiva della Regione Piemonte. Ha progettato gli spazi deputati all’exhibit e l’allestimento di mostre e grandi eventi organizzati dall’ente in Italia e in altri paesi europei. Ha collaborato con diversi istituti, in qualità di docente nella disciplina Allestimenti. Dalla passione che Marisa Coppiano nutre per il “progettare” è nato N4STUDIO, un team “tutto al femminile” di architetti e graphic designer che, con grande vitalità e dinamismo, affronta avvincenti sfide nel mondo dell’interior design, dell’exhibit design e della comunicazione visiva, alla ricerca di soluzioni estetiche e progettuali innovative verso obiettivi di eccellenza sempre nuovi. Nel corso di questi ultimi anni con N4STUDIO ha curato gli allestimenti di grandi mostre tematiche quali “Eccentrica Natura” l’allestimento scenografico per l’esposizione delle opere di Bartolomeo Bimbi, presso Palazzo Madama, a Torino; “LEONARDO. Il volto”, l’allestimento scenografico con commento musicale per l’esposizione del volto di Leonardo da Vinci, in occasione dell’Ostensione della Sindone; “FACCE. I molti volti della storia umana” prodotta dall’Ateneo di Padova, a cura di Telmo Pievani e Nicola Carrara,  allestita presso l’Orto Botanico di Padova; “In Principio”, a cura di Sergio Risaliti, con la consulenza scientifica di Silvia Bencivelli e Stefano Papi, allestita presso l’Arengario del Complesso del Broletto di Novara ; “NUMERI. Tutto quel che conta, da zero a infinito” prodotta da Codice e Palaexpo, a cura di Claudio Bartocci e Luigi Civalleri, allestita presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma; “Yann Arthus Bertrand. La terra vista dal cielo.” presso il Museo di Storia Naturale di Milano; “Tesori dal Portogallo. Architetture immaginarie dal Medioevo al Barocco” presso Palazzo Madama a Torino; “BRAIN. Il cervello istruzioni per l’uso” proveniente dal AMHN di New York, allestita presso il Museo di Storia Naturale di Milano; “Sulla Via della Seta”, presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma;  “Homo Sapiens, la lunga storia della diversità umana”, a cura di Luca Cavalli Sforza e Telmo Pievani, l’edizione italiana di “Mexico. Teotihuacan. La città degli dei” approdata a Roma presso il  Palazzo delle Esposizioni nel 2011, dopo Parigi presso il Museo Que Brainly, Berlino presso il Martin Gropius Bau e Zurigo presso il Museo Rietberg; “L’albero della vita. L’evoluzione vista attraverso gli occhi di Charles Darwin” a Gorizia, Palazzo Attems – Petzenstein; l’edizione italiana di  “2050. Il pianeta ha bisogno di te”,  proveniente dal Science Museum di Londra a Milano presso la Rotonda della Besana nel 2011; “Darwin 1809-2009” a Roma (Palazzo delle Esposizioni)), Milano (Rotonda della Besana) e Bari (Castello Svevo) tra il 2009 e 2010. Alla corposa attività progettuale nell’ambito dell’exhibit design affianca il suo lavoro artistico che sviluppa attraverso la realizzazione di installazioni che nascono da minuziosi e quanto mai intimi collages.

www.n4studio.it

Salva

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

Lascia un commento


− 2 = cinque