Incredibile ma vero

0

Sì, è incredibile ciò che è successo ieri Milano.

La delegazione pugliese giunta a Milano per un convegno sulle donne imprenditrici è stata accolta dalla scritta ‘terun’ di un verde smagliante appoggiata su un muro di una sala della Regione Lombardia governata dal leghista Roberto Maroni (il verde è verde lega quindi).

Lo ha denunciato  la consigliera di parità della Puglia, Serenella Molendini, pubblicando la foto sul gruppo Facebook degli Stati regionali delle donne: “Sono a Milano nell’auditorium della Regione Lombardia per l’incontro sulle imprese femminili. Un incontro molto boicottato… Questa mattina nella sala adiacente abbiamo trovato questa scritta”.

E la Molendini rincara la dose: “Isa Maggi (fondatrice dello Sportello donna lombardo) insieme con tutte noi ha contestato tale avvenimento e pubblicamente ha detto che mai più si terrà un incontro degli stati generali in Regione Lombardia. Ieri quella scritta non c’era, l’abbiamo trovata oggi”

Sono anche io pugliese e abito a Milano da 30 anni. Vi ho lavorato e mi sono sempre spesa perché due regioni a me care, la Puglia perchè vi sono nata e la Lombardia perché vi abito, colloquiassero, trovassero sinergie, collaborassero ad obiettivi comuni.

Forse sarebbe ora che Emiliano, presidente della Regione Puglia, e Maroni, presidente della Regione Lombardia dicano la loro in proposito dall’alto dei loro scanni. E che le donne e gli uomini lombardi non perpetuassero azioni  razziste ormai fuori dai tempi.

Del resto non si dice che la seconda città pugliese in Italia è Milano?

CONDIVIDI

Profilo Autore

Caterina Della Torre

Redattrice ed esperta di marketing e PR; proprietaria di www.dols.net di cui è direttore editoriale e general manger nonché di questo nuovo dols.it. Nata a Bari nel 1958, sposata con una una figlia. Linguista, laureata in russo e inglese, passata al marketing ed alla comunicazione. Dopo cinque anni in Armando Testa, dove seguiva i mercati dell’Est Europa per il new business e dopo una breve esperienza in un network interazionale di pubblicità, ha iniziato a lavorare su Internet. Dopo una breve conoscenza di Webgrrls Italy, passa nel 1998 a progettare con tre socie il sito delle donne on line, dedicato a quello che le donne volevano incontrare su Internet e non trovavano ancora. L’esperienza di dol’s le ha permesso di coniugare la sua esperienza di marketing, comunicazione ed anche l’aspetto linguistico (conosce l’inglese, il russo, il tedesco, il francese, lo spagnolo e altre lingue minori :) ). Specializzata in pubbliche relazioni e marketing della comunicazione, si occupa di lavoro (con uno sguardo all’imprenditoria e al diritto del lavoro), solidarietà, formazione (è stata docente di webmarketing per IFOA, Galdus e Talete). Organizzatrice di eventi indirizzati ad un pubblico femminile, da più di 10 anni si occupa di pari opportunità. Redattrice e content manager per dol’s, ha scritto molti degli articoli pubblicati su www.dols.it.

Lascia un commento


nove − = 8