Una donna carabiniere capitano del RIS

3

Alessandra Capitano del RIS
Una nuova strada da percorrere
romanzo di Francesca Padula
Manidistrega Editrice

Alessandra De Bosis, biologa e mamma di un bambino di nove anni, rimasta sola, diventa un Ufficiale del Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri.
Il romanzo racconta cinque anni della sua vita, i suoi studi, le sue emozioni, le sue vicende tra famiglia, lavoro e amore, in un’atmosfera appassionante ed emozionante.
Decisamente coinvolgente, tanto da “sembrare un film”, mentre lo si legge.
Dall’introduzione di Luciano Garofano, Comandante del RIS di Parma: “Non è facile scrivere di Carabinieri e, in questo libro, non solo lo si fa egregiamente, ma si introducono due novità nel panorama letterario italiano: si parla di una donna carabiniere che è per giunta un capitano del RIS… un racconto pieno di sentimento, di emozioni, di umanità, ma anche di contrarietà, di momenti di tristezza e di gioia, dove non mancano certo i colpi di scena… ti permette di immaginare e di vivere i personaggi con grande realismo ed altrettanta partecipazione emotiva…”

Dalla prefazione di Leonardo Gori, scrittore: “… non manca certo la suspense, l’azione, l’inevitabile storia sentimentale… Non annoia mai. Non ha imperdonabili ingenuità di trama. Non cerca di prendere il lettore per il naso, raccontando senza crederci cose false…”

Il romanzo ha vinto nella sezione editi la XII Edizione del Premio Firenze Capitale d’Europa, con la seguente motivazione: “Per la profondità e l’espressività dei temi affrontati nel libro, per l’incalzante stesura realizzata dalla scrittrice senza che la stessa conceda niente a formalismi di maniera, per l’impegno e per la testimonianza di una esperienza umana e civile che fa riflettere, per l’originalità e il verismo del contesto narrativo che producono nel lettore una forte emozione e una condivisione della drammaticità che sta attraversando la nostra attuale società politica, civile e sociale”.

 

L’autrice, Francesca Padula, nata a Pisa nel 1967, è biologa, specialista in piante officinali, e dal 2003 si è avventurata nel mondo della parola scritta, pubblicando, fra l’altro, nel 2005 il libro umoristico, dal titolo Quanto pesa… Suoi articoli, sono presenti anche in web, due dei quali compresi ne Il Calderone di Manidistrega, libro

CONDIVIDI

Profilo Autore

Dols

Dols è sempre stato uno spazio per dialogare tra donne, ultimamente anche tra uomini e donne. Infatti da qualche anno alla voce delle collaboratrici si è unita anche quella degli omologhi maschi e ciò è servito e non rinchiudere le nostre conoscenze in un recinto chiuso. Quindi sotto la voce dols (la redazione di dols) troverete anche la mano e la voce degli uomini che collaborando con noi ci aiuterà a non essere autoreferenziali e ad aprire la nostra conoscenza di un mondo che è sempre più www, cioè women wide windows. I nomi delle collaboratrici e collaboratori non facenti parte della redazione sono evidenziati a fianco del titolo dell’articolo, così come il nome di colei e colui che ci ha inviato la segnalazione. La Redazione

3 commenti

  1. Per scrivere le parti di biologia forense oltre a documentarmi io stessa, ho chiesto la consulenza di una mia collega specialista in genetica medica.
    La lettura è comunque accessibile a tutti, non soltanto agli addetti del settore.

Lascia un commento


+ 6 = quindici